Dimenticato la password?

venerdì 28 febbraio 2014 - 15:54:56

Scuola Finalità Primaria


Rimodulazione tariffe mensa - Efficientamento energetico strutture - Miglioramento sistema manutentivo


sncart_scuola.jpg

Dobbiamo ambire a fare delle nostre scuole un’eccellenza cesanese, in cui l’efficacia dell’opera educativa condotta in strutture adeguate si coniughi con la sostenibilità economica per le famiglie.

Sebbene non possano supplire all’assenza di interventi efficaci da parte del governo centrale, gli enti locali sono chiamati a riconoscere l’importanza strategica e prioritaria della scuola, da concretizzarsi attraverso azioni di governo specifiche e ferme.
  
Sul fronte dei servizi scolastici, di particolare rilevanza è la questione relativa alle tariffe di refezione. A tal proposito, è’ emersa infatti una significativa differenza tra le tariffe applicate dal nostro comune e dai comuni limitrofi che necessariamente deve essere materia di intervento da parte della prossima amministrazione.

Oltre a procedere ad un’attenta analisi della composizione dei costi-pasto nelle mense scolastiche dirottando le voci relative agli investimenti strutturali sulla fiscalità generale, si rende necessaria una revisione della filosofia che guida il capitolato, alleggerendolo da voci di presunta qualità che incidono marcatamente sulla determinazione della tariffa (es. somministrazione “piatti in via di estinzione”).


Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 28 febbraio 2014 - 15:44:21

Viabilità sostenibile


Greenways di quartiere - Ciclabile verso Bisceglie - Rilancio turismo parco Sud


sncart_ciclabile.jpg

Gli anni che stiamo vivendo stanno riscoprendo la centralità della bicicletta negli spostamenti urbani, nel collegamento tra diverse infrastrutture del trasporto pubblico nonché quale mezzo di trasporto nel tempo libero.

In tal senso pare strategico lo sviluppo di
percorsi ciclabili misti che partendo dalla stazione della MM1 a Bisceglie, attraversi Cesano, passando dal centro storico e si colleghi alla ciclabile della via Vespucci fino a raggiungere il Quartier Tessera e l’area della ferrovia Milano – Mortara.

Da un punto di vista teorico questi percorsi vengono identificati come Green Ways che ci piace rinominare “di quartiere”. Questo perché la realizzazione di un asse verde da Bisceglie, fino alla stazione di Cesano Boscone, sulla linea Milano - Mortara , a formare idealmente una C disegnata sul territorio di Cesano porterebbe una spinta unificatrice altrimenti non ottenibile con strade e percorsi solo pedonali.

Una pista ciclabile, pedonale, verde attrezzata è un notevole propulsore per l'
unificazione del territorio, denotando questo delle problematiche di integrazione, a dispetto della contenuta estensione (circa 4 kmq).

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 25 febbraio 2014 - 10:33:14

Muoversi in Sicurezza


Sdoppiamento linea 322 - Integrazione Milano-Mortara - Tutela sicurezza pedoni - Controllo accessi centro


sncart_trasppub.jpg
Cesano Boscone è collocata nella prima cerchia dell’hinterland milanese e Milano ne è il naturale sbocco per le attività professionali, di studio e perchè no, di divertimento per migliaia di cesanesi che giornalmente si spostano. Nonostante la posizione invidiabile in termini di distanza rispetto al capoluogo, i collegamenti forniti dal trasporto pubblico, non sono adeguati, anche in relazione al biglietto maggiorato pur se per percorrere brevissime distanze.

Con l’avvento della Città Metropolitana è obbiettivo prioritario di Cesano migliorare i propri collegamenti con il capoluogo e tra i diversi punti del comune. 

Nei prossimi mesi si procederà allo sdoppiamento della 322, atteso da anni e da poco concordato con ATM, in modo da disporre di una linea che raggiunga il quartiere Tessera in maniera più diretta e da un’altra che invece serva meglio il centro e la zona di via Pasubio - via Libertà. 

Occorrerà seguire con particolare attenzione l’attuazione di tale modifica, monitorando fin dai primi mesi - attraverso un questionario da distribuire all’utenza - se tale intervento avrà colto le esigenze dei cesanesi. 

In particolare, tale operazione avrebbe anche importanti implicazioni nel connettere le diverse zone di Cesano - soprattutto alla luce dell’eliminazione del servizio di navetta promosso qualche anno fa dal Comune - rispondendo ad esempio all’esigenza di avvicinare il Quartiere Tessera al centro del paese.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 20 febbraio 2014 - 11:53:22

Riflessioni sparse sulla Politica della Casa



tessera_gramsci.jpg
 
Senza perdermi nella querelle sugli slogan che imperversano avendo sostituito i contenuti, rifletto semplicemente sul fatto che la politica ha perso credibilità negli anni anche per aver abbandonato dei temi assolutamente centrali del suo raggio d'azione. Diversamente da alcune visioni del passato, non ho mai creduto che tutto ciò che succede e che caratterizza la complessità dei fenomeni sociali possa essere materia d'intervento di qualche istituzione.
 
Vi sono sfere del vivere quotidiano da cui la politica deve rimanere fuori. Altre in cui deve garantire leggi che riconoscano appieno la libertà dell'individuo.
 
Infine vi sono dei settori in cui poco può o proprio è impotente: in tali casi si dovrebbe fare un'operazione di comunicazione caratterizzata da una profonda onestà intellettuale in cui si spiega qual è il reale raggio d'azione. L'esempio che mi sovviene più immediato è il ruolo dei piccoli e medi comuni rispetto all'enorme questione lavorativa: un ente locale delle dimensioni di Cesano Boscone, al di là di qualche iniziativa meritoria ma confinata, non può affrontare nell'insieme un'emergenza sociale di così grande impatto. Non ha gli strumenti.
 
Ci sono invece altre grandi questioni che i partiti hanno abbandonato, a dispetto della centralità che rivestono nella vita delle persone. Lo hanno fatto perché sono quelli su cui spesso è più difficile elaborare delle risposte, su cui ci vuole più coraggio ed il laissez-faire è decisamente più comodo, su cui ci è più complicato insinuare delle proposte riformiste in un dibattito condotto da anni sui medesimi schieramenti ideologici (pensate all'immigrazione).

Uno dei grandi filoni abbandonati è quello della casa.
 
Il tema dell'abitare è estremamente complesso e si interseca con altre questioni di vitale importanza per uno stato. E' legato infatti alle dinamiche di popolazione, al ruolo dell'edilizia nell'economia, al cocente tema - sopratutto nel Nord Italia - del consumo di suolo. Oggi soprattutto deve fare i conti con le difficoltà economiche delle famiglie, dei single (penso ai divorziati/separati che sembrano non esistere in Italia...) e dei giovani impossibilitati - con buona pace della lunga schiera dei critici dei bamboccioni, buon ultimo John Elkann - ad acquistare un appartamento e spesso anche a sostenere le spese di un affitto in una grande città.

A Cesano oggi la questione dell'abitare presenta criticità forti.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

lunedì 10 febbraio 2014 - 18:06:52

Attenzione alla sicurezza, senza inutili allarmismi



agenti.jpg
L'episodio che nella notte dell'8 febbraio ha visto sparare dei colpi di arma da fuoco su una saracinesca di via Roma preoccupa per la rilevanza dell'atto criminale e perché fa seguito al lancio di molotov contro la stessa ed altre vetrine attigue in data 30 gennaio.
 
Il Sindaco D'Avanzo domenica mattina ha prontamente svolto un sopralluogo con i carabinieri ed ha attivato un tavolo per seguire l'evoluzione della vicenda con le forze dell'ordine. 
 
Ora auspichiamo che dal lavoro degli inquirenti possano emergere maggiori dettagli rispetto alle dinamiche dei fatti in oggetto e che in virtù delle piste investigative seguite si possa capire qual è la natura di queste intimidazioni.
 
E' doveroso da parte di chi amministra una città (e anche chi si propone per farlo) garantire la sicurezza dei propri cittadini, monitorando costantemente quanto succede sul territorio e migliorandone la percezione attraverso interventi in ambito sociale, educativo, urbanistico e di stretta vigilanza.
 
In tal senso, la prossima amministrazione cittadina dovrà ad esempio reperire risorse per sviluppare l'area della fermata della Milano-Mortara, completare il Centro Storico, sottraendo alle tenebre l'area del previsto parcheggio, migliorare il collegamento e l'illuminazione della Piazza Mons. Moneta, installare alcune telecamere in punti critici, dal Parco Pertini alla via Vespucci, anche per garantire la sicurezza stradale. Allo stesso tempo, vanno valutate sinergie con altri comuni per rilanciare turni serali della polizia locale. Non bastano certo, ma sono alcune proposte.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 31 gennaio 2014 - 13:55:57

Intervista al Sì o No del 31 gennaio 2014



index.jpgAbbiamo incontrato a poco più di 24 ore dalla vittoria Simone Negri per analizzare le primarie e soprattutto parlare del prossimo futuro e delle scelte che spetteranno a lui e al suo partito. 

Simone Negri candidato sindaco, vincitore delle primarie del Pd. Se l’aspettava? 
Personalmente avevo delle buone sensazioni alla vigilia, diciamo che all’interno del mio comitato rappresentavo la via di mezzo tra chi era sicuro di una vittoria e chi era più pessimista. 

1680 persone si sono recate al voto domenica. Possiamo dire con certezza che si tratta di un piccolo record? Pensava potesse essere così alta l’affluenza? 
No, in molti credevano che al massimo ci si potesse attestare sui 1000/1200 circa. Nel mio comitato una ragazza su tutte, Fulvia Erasmi , era convinta di un numero di votanti tanto elevato, quanto poi lo è stato davvero. Quel che è certo è che non potevo attendermi uno scarto del genere di vantaggio nei confronti di Giovanni (Bianco, ndr ): in città si mormorava di un testa a testa alla vigilia, con una cinquantina di voti di differenza. 

Ora arriva la parte difficile, a partire dalle alleanze. Tante sono le anime riconducibili al centrosinistra, distaccatesi dalla corsa alle primarie di coalizione: cosa ne pensa il candidato sindaco? 
Il tema delle alleanze, come quello delle liste per esempio, va discusso in modo collegiale nel partito. Dal canto mio, sono convinto che si debba parlare con tutti: dall’Idv al Forum delle Idee, dalla lista SU (Sinistra Unita) a Cesano Cambia. La cosa importante sarà avere il programma come perno di ogni discussione e confronto. 

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 28 gennaio 2014 - 17:12:51

Continuiamo la Salita!




img-20140128-wa0000.jpgEssendo ieri la Giornata della Memoria, non ho voluto commentare i risultati delle Primarie di domenica.
 
Oggi corro ai ripari.
 
L'altissima affluenza è il dato che ruba la scena a qualsiasi altra considerazione: hanno votato ben 1680 cesanesi.
 
Per darvi l'idea di cosa rappresenti questo numero, pensate che qualche settimana fa alle primarie per la scelta del segretario nazionale del PD votarono 949 persone. 
 
Se a questo aggiungo che a Corsico (35mila abitanti contro i 24mila di Cesano) per la designazione del candidato sindaco del centrosinistra votarono 1679 persone (1 in meno rispetto a noi), capite bene a che straordinario esercizio di partecipazione abbiamo dato vita.
 
Hanno vinto le primarie. Ha avuto ragione chi le ha fortemente volute. 
 
Ho condiviso con chi era presente domenica mattina l'impressione di essere alla festa del paese.
 
Il Partito Democratico cesanese può cucirsi addosso questo risultato storico, possibile anche grazie alla straordinaria capacità organizzativa dimostrata: nel corso della giornata abbiamo impiegato almeno una trentina di persone e abbiamo lavorato con i due seggi in rete (!).
 
Alla luce di questo dato straordinario, sono orgoglioso di aver disputato una partita vera.
 
Quando a novembre è iniziata la campagna elettorale, sapevo di essere un outsider e di scontare il fatto di essere poco conosciuto in paese, soprattutto nei due quartieri. Sapevo inoltre di aver di fronte l'avversario più ostico tra i possibili: giovane come me, preparato, con grandi capacità retoriche (da buon avvocato...).

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - 1 Commento - Stampa veloce crea pdf di questa news

lunedì 27 gennaio 2014 - 00:01:07

GRAZIE!



vittoria.jpg
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Dr_XXL in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 24 gennaio 2014 - 11:35:36

Primarie: Non sai dove votare? Ti aiutiamo noi!


Via per Via l'indicazione del seggio per le primarie di domenica


SEZIONEDOVE VIVIDOVE VOTERAI PER LE PRIMARIE
1Via Garibaldi – via Mazzini – via Pellico – via XXV AprileVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
2Via Cavour – via Grandi – via Isonzo – Via delle Rimembranze – via Buonarroti – via Sanzio – via N.Sauro – via Privata Baggio – via Tiepolo – via Tiziano – via Nilde JottiVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
3Via Bramante – via Diaz - via Patellani – via PetrarcaVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
4Via Alfieri – via Ariosto – via De Amicis – via L. da Vinci – via Monte Rosa – via Parini – via PascoliVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
5Via Repubblica – via Carducci – via Foscolo – via D’AnnunzioVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
6Via Boccaccia – via Giusti – via Goldoni - via Grossi - via Monti - via Monte Bianco - via Poliziano - via Tasso – via TommaseoVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
7Via Fermi – via Roma – via ManzoniVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
8Via Italia – via MilanoVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
9Via Dante – via Battisti – via Liberta’ - v.le Cortuccio – via Piave – via Picozzi – via Matteotti – via Pogliani – via J.F. Kennedy – via Monegherio – p.zza Moneta dal n.2 al n.10 p.zza S.Giovanni Battista Via Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
10p.zza Mons. Moneta (Sacra famiglia)Via Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
11VIA Colombo – via Magellano – via M.Polo –via VespuuciVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
12p.zza C.A. dalla Chiesa – via D’Acquisto – via Gorizia – via Monte nero –  via Trieste – via Villette – via Vittorio Veneto – Cascina Nuova – Cascina BroggiVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
13Via cavalieri di Vittorio Veneto – via Pasubio – via Redipuglia – via S.Carlo – via Venezia – via P. Kolbe – via Col di lana – via BelliniVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
14Via S. F. d’Assisi – via Monte grappa – via TrentoVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
15Via Donizzetti – via Mascagni – via Puccini – via Rossini – via Verdi – via Priv. Fiori – p.zza Giovanni XXIII – via libertà – via Cottolengo – c.na San GiuseppeVia Dante 3, a fianco del panificio Salvatori
16Via delle Ginestre – via Mandorli – via Querce – via CelliniCentro Anziani - via don Sturzo 8
17Via betulle – via Magnolie – via Pioppi – via tigliCentro Anziani - via don Sturzo 8
18Via Brunelleschi – via SaliciCentro Anziani - via don Sturzo 8
19Via Acacie - via LeopardiCentro Anziani - via don Sturzo 8
20Via Kuliscioff – via F.lli Rosselli – via B.Croce – via De Nicola – via Turati dal civico 8 al 100 e dal 9 al 99 – via Don Sturzo –via LabriolaCentro Anziani - via don Sturzo 8
21Via Don Minzioni – via Gobetti – via Turati dall’1 al 7 e dal 02 al 6- via Vittorini – via Privata GalvaniCentro Anziani - via don Sturzo 8
22Via GramsciCentro Anziani - via don Sturzo 8
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 23 gennaio 2014 - 15:33:28

Del Commercio Cesanese


Snellimento buocrazia - Tutela commercio di vicinato - Sfruttamento turismo parco sud - Dialogo con grande distribuzione - Collaborazione Festa Patronale



sncart_commercio.jpg

La questioni connesse al commercio sono da interpretare in un quadro molto ampio, che risente di una molteplicità di fattori, legati da un lato al declino dei consumi connesso alla crisi e a mutamenti del commercio su larga scala (diffusione degli ipermercati, incremento commercio su internet) e più marcatamente territoriali (rotta commerciale nuova Vigevanese, Centro Storico etc). Solo attraverso questa analisi è possibile individuare quali sono gli strumenti di intervento da parte della pubblica amministrazione.

A ciò si aggiunga che proprio nel settore commerciale capita spesso che le istituzioni mettano in campo iniziative che, pur caratterizzate dall’ampio impegno di risorse  e con l’ambizione di essere di vasta portata, risultano a conti fatti di nessuna efficacia e anzi, a volte pure di detrimento rispetto alle attività che vorrebbero promuovere. C’è quindi la necessità di meglio centrare gli interventi già in essere, con l’attenzione all’efficienza dei processi, piuttosto che inventare formule e progetti artificiosi che miseramente falliscano il bersaglio.


Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

Vai a pagina  1 2 3 ...... 23 24 25 26 27 28

www.simonenegri.it © 2013
Comitato elettorale per Simone Negri Sindaco di Cesano Boscone
Amministrative 2014

E.Grava