Dimenticato la password?

domenica 12 gennaio 2014 - 22:49:37

Il Futuro in Comune


Evoluzione Amministrativa - Ridefinizione priorità - Ampio rinnovamoento - Valorizzazione Consiglio Comunale


sncart_rinnovamento.jpg

Con le primarie del 26 gennaio si chiuderanno per me tre mesi di campagna elettorale, fatte di incontri con realtà del territorio, comitati, associazioni e di assemblee di caseggiato e tanti, tanti caffé.

Dopo essermi confrontato sulle idee che mi sono fatto in questi anni di amministrazione con la gente, credo di aver fatto uno sforzo di elaborazione nello scrivere un programma per Cesano, che potete trovare sul mio sito.

Alla base di queste mie considerazioni c’è la consapevolezza che la Cesano del 2014 è profondamente mutata rispetto a quella che eredità Vincenzo D’Avanzo solo a 10 anni fa. Da un lato perché soffre la penuria di risorse e deve fare i conti al contempo con una popolazione sempre più anziana composta prevalentemente da fasce popolari che la crisi costringe in una situazione di difficoltà; dall’altro perché è alle porte – anzi è già entrata – nella Città Metropolitana, che ci induce a riconsiderare il senso delle nostre autonomia ed identità, che custodiamo con orgoglio, per aprirci alle opportunità offerte da una gestione sinergica con le altre istituzione dell’area milanese in diversi settori della vita amministrativa. La stessa figura del sindaco sarà diversa: amministratore di Cesano certo, ma sempre più orientato a un’ottica sovracomunale nell’erogazione dei servizi e nella pianificazione territoriale.

A testimonianza del fatto che siamo nel mezzo di un mutamento, basta confrontare i due mandati del Sindaco D’Avanzo. Il primo infatti è stato caratterizzato da investimenti importanti, figli di una fase almeno apparentemente espansiva, che in alcuni casi hanno appesantito il bilancio dell’ente negli anni a venire. L’ultimo invece ha visto l’amministrazione subire senza riprendersi la rigidità del patto di stabilità,  i tagli ai trasferimenti,  il crollo delle risorse derivanti dall’edilizia, vuoi per un territorio ormai saturo, vuoi per la grave crisi che ha colpito il settore.

Non possiamo nascondere che in questi cinque anni sono esplose le difficoltà legate ad alcune grosse operazioni del primo mandato D’Avanzo, quali la piscina, la scuola di musica e il cimitero. Difficoltà sia di natura economica, perché tali opere stanno pesando e molto sul bilancio comunale, sia dal punto di vista gestionale e della loro funzione per Cesano. Questi sono problemi aperti che vengono consegnati chiavi-in-mano alla prossima amministrazione.

Inoltre non nascondo che con il mio gruppo consiliare in questi 5 anni, pur garantendo un sostegno leale all’amministrazione ed agendo responsabilmente per raggiungere gli obiettivi di bilancio, non abbiamo mai mancato di dire la nostra e di manifestare il nostro dissenso rispetto ad alcune operazioni, in particolare di natura urbanistica: grazie al nostro lavoro non ci sono 3 palazzi da 20 piani dietro a Parco Natura, non è stato costruito nel parchetto di via Goldoni e sui campi da tennis di via Rossini, cosi come sull’area dell’asilo nido di via Garibaldi. Allo stesso tempo siamo stati determinanti nella rimodulazione delle aliquote IMU e abbiamo dato un forte impulso all’apertura di Cesanolab in via Trento. Ho sempre motivato queste prese di posizione, spesso difficili, sul mio blog, sulla stampa locale e per la strada.

Alla luce di quanto detto, non ha senso parlare di continuità ma dobbiamo essere promotori di un’evoluzione rispetto alla conduzione di questi anni. Continuità come partito e coalizione. Discontinuità invece nei programmi.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 09 gennaio 2014 - 20:52:24

Sport per crescere


Individuazione figure dedicate - Promozione della valenza sociale - Valorizzazione Centro Cereda - Rimodulazione Tariffe - Settimana delle sportivo


sncart_sport.jpg

Un’Amministrazione moderna, deve necessariamente tenere lo sport in grande considerazione poichè rappresenta un elemento centrale nella crescita del cittadino: contribuisce al benessere psico-fisico, è un momento di divertimento e, quando condotto sotto la guida di persone sagge, trasmette valori basilari che accompagneranno la persona nel corso di tutta la vita.
Inoltre funziona da strordinario collante sociale tra i ragazzi, creando quella integrazione che esclusivamente alchimie legislative, calate dall’alto, non sarebbe altrimenti raggiungibile.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 09 gennaio 2014 - 14:41:48

Il 26 gennaio vota il tuo candidato Sindaco


Un segno, per cambiare il futuro.


FAC SIMILE della scheda elettorale.
Ecco come votare!!
 
schedasimone.jpg
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Dr_XXL in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 09 gennaio 2014 - 14:27:17

Assemblea di caseggiato


La modalità di promozione della candidatura che preferisco


Di ritorno da una bella assemblea di caseggiato con una quindicina di persone. 

Come ho scritto qualche tempo fa, è la modalità di promozione della candidatura che preferisco.

Una volta spaccato il ghiaccio - bastano pochi minuti - sembrano svanire le distanze e il tutto si trasforma in una vivace chiacchierata tra amici. 

Mi colpisce che in tempi di disinteresse come questi ci siano persone che restano fino all'una a discutere del proprio comune con una curiosità in buona parte inaspettata.

L'attenzione della gente è una farfalla che si posa sugli argomenti più insoliti e si alimenta spesso di aneddoti divertenti, come quelli con cui abbiamo chiuso la nostra serata.

Grazie di cuore a Luciano, Gabriella e Martina che mi hanno ospitato.
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Dr_XXL in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 07 gennaio 2014 - 21:25:14

Un Comune più Agile


Unica sede comunale - Riorganizzazione del personale - Uffici fund raising e gare/appalti - Integrazione tra i diversi uffici


sncart_comune_dark.jpg

Alla luce dei cambiamenti intercorsi negli ultimi anni, della situazione economica dell’ente, della programmazione relativa al turnover del personale e delle nuove possibilità offerte dall’innovazione, esiste oggi l’esigenza di mettere mano all’organizzazione della macchina comunale, al fine di renderla più snella ed agile. 
 
Innanzitutto va affrontata la questione del municipio: negli anni si è confermata l’esigenza di una riunificazione degli uffici, oggi distribuiti su almeno tre sedi, in un solo edificio comunale. Questa operazione può essere condotta in porto concentrandoli nella sede di via Vespucci, vero baricentro geografico del Comune e già sede dei principali sportelli comunali. Parallelamente ad un incremento di efficienza esistono anche notevoli vantaggi dal punto di vista economico: difatti attraverso l’alienazione dell’edificio di via Pogliani – il cui semplice mantenimento annuo ammonta alla considerevole cifra di 120mila euro – sarà possibile reperire risorse per ristrutturare ed ampliare la sede di via Vespucci secondo le esigenze, procedendo anche ad un suo significativo efficientamento energetico. 
 
Allo stesso tempo, esistono spazi che possono essere messi a reddito dal Comune attraverso affitto a privati. Questo potrebbe essere il caso, ad esempio, della parte non ancora utilizzata dell’attuale Scuola di Musica e di alcuni locali in Villa Marazzi.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

lunedì 06 gennaio 2014 - 23:19:55

Aggredire la Spesa


Capillare revisione della spesa - Stop nuove strutture pubbliche - Razionalizzazione degli edifici - Sobrietà nei finanziamenti - Riduzione sprechi energetici


sncart_spend.jpg

Il momento di grave crisi e le conseguenze delle manovre degli ultimi anni sugli Enti Locali, impongono di procedere a una profonda revisione della spesa, quale strumento in grado di liberare risorse in grado di coprire ambiti di intervento prioritari. 
 
Non è infatti ipotizzabile che negli anni a venire il bilancio comunale possa sostentarsi attraverso ulteriori aumenti di entrate: sicuramente non è purtroppo destinato a cambiare il verso della riduzionedei trasferimenti da Stato e Regione e allo stesso tempo  recentemente abbiamo assistito a un crollo degli oneri di urbanizzazione legati all’edilizia. 
 
E’ giunto quindi il momento di Aggredire la spesa, principalmente attraverso interventi di carattere strutturale, pertanto con benefici sia a breve termine che nel medio periodo, volti allo snellimento e all’efficientamento della macchina comunale. 
 
In tal senso non è più procrastinabile un’analisi profonda del patrimonio dell’ente, inteso come numero, qualità e destinazione funzionale degli edifici. Accanto alla ferma volontà politica di non voler costruire nuove strutture pubbliche negli anni a venire, riteniamo utile che il Comune si alleggerisca di quegli spazi che al momento risultano non- o sotto-utilizzati e che svolgano funzioni ridondanti, sia attraverso cessioni che affitti ai privati.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 03 gennaio 2014 - 22:45:39

Priorità Casa


Rimodulare i canoni peri bassi redditi - Ridurre gli appartamenti sfitti - Uniformare i contratti locativi - Favorire l'affitto di seconde case


casa.jpg
 
Il tema dell’abitare sta diventando uno dei grandi assenti del dibattito pubblico. Eppure sappiamo che la casa è una delle esigenze fondamentali della persona e conosciamo anche quanto la crisi, pure a Cesano, abbia inciso rispetto alla situazione di tante famiglie, che oggi si trovano a dover fronteggiare da un lato l’impossibilità di comprare un alloggio, dall’altro magari uno sfratto esecutivo. 
 
In un quadro legislativo frammentato, in cui recentemente Stato e Regione hanno visibilmente ridotto il loro raggio d’azione, è necessario che il Comune di Cesano giochi la sua parte sul fronte delle politiche della casa. 
 
Negli ultimi anni si è pensato di dare risposte abitative, indirizzate soprattutto verso le fasce più giovani della popolazione, orientate in particolar modo alla realizzazione di nuovi alloggi in edilizia convenzionata. La risposta di questo tipo di approccio si è rivelata però parziale e non al passo con i tempi, basti pensare alle centinaia di giovani cesanesi che negli ultimi anni sono migrati verso i più remoti paesi della provincia. 
 
Innanzitutto la costruzione di nuove abitazioni implica ulteriore consumo di suolo, fenomeno di per sé già criticabile data la congestione di Cesano e non più praticabile per via della saturazione quasi raggiunta del territorio. Parallelamente, la differenza tra il costo al mq dell’edilizia libera e la convenzionata è diminuita nel corso del tempo, riducendo quindi la convenienza dell’operazione. 

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

lunedì 30 dicembre 2013 - 16:45:44

Legalizziamo!


Adesione ad Avviso Pubblico - Trasparenza negli Atti - Trasparenza nei finanziamenti - Percorsi di educazione alla legalità


legalizziamo.jpg
 
Il comune di Cesano Boscone è inserito in un contesto territoriale, quello del Sud-Ovest milanese, di cui la cronaca riporta periodicamente notizie circa infiltrazioni da parte di gruppi legati alla criminalità organizzata, inparticolare all'ndrangheta. 
 
Per questo motivo l’attenzione della nostra amministrazione comunale al tema della legalità deve essere massimo. La corruzione e l’illegalità sottraggono ogni anno allo Stato risorse per decine, centinaia di miliardi di euro, infestano il tessuto sociale e devastano il nostro territorio. Legalità, però, non è solo una parola che racchiude in sé molteplici significati: prima di ogni altra cosa è il modo di concepire la vita pubblica, di relazionarsi con le entità presenti sul territorio e con i cittadini stessi. 
 
Siccome nell’ultimo periodo questo termine è in gran voga e sulla bocca di tutti, perdendosi spesso in una pletora di buone intenzioni, occorre tramutare tali valori in azioni concrete al servizio della cittadinanza. 
 
avvisopubblico1girasol.jpgAd esempio, seguendo un codice di condotta definito, che presti massima attenzione a tutti gli aspetti della vita amministrativa e che faccia tesoro di competenze e buone pratiche maturate nel corso degli anni anche da altre realtà amministrative. 
 
In tal senso è necessario, come sostenuto a più riprese in questi anni di esperienza politica, che anche il comune di Cesano aderisca ad Avviso Pubblico, un’associazione di comuni che hanno deciso di mettere in rete esperienze nella lotta alla criminalità organizzata. 

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 27 dicembre 2013 - 19:04:05

La Persona al Centro


Nuovo sistema di welfare locale - Fondo di solidarietà - Rete delle realtà sociali - Eliminazione barriere architettoniche - Integrazione e multiculturalità


welfare.jpg
 
La drastica riduzione delle risorse messe a disposizione dei comuni dalla Regione e dallo Stato ha messo fortemente in difficoltà gli enti locali nel garantire il welfare state
 
Ad aggravare questa situazione, peraltro, va sottolineato come sia aumentato il numero di persone in condizioni disagiate oltre che il progressivo aumento dell’età media della popolazione, destinataria quindi di maggiori attenzioni in termini sanitari e assistenziali. 
 
Queste evidenze mettono a repentaglio fin da oggi la capacità dell’istituzione più prossima ai cittadini, il Comune appunto, nel rispondere alle esigenze della popolazione. Questi aspetti devono quindi essere in cima alle preoccupazioni della prossima amministrazione di Cesano Boscone, comune composto prevalentemente da ceti popolari e quindi più interessato di altri rispetto al tema. 
 
Da un lato, attraverso un’oculata e capillare revisione della spesa si reperiranno le risorse quantomeno per mantenere il livello dei servizi erogati
 
Dall’altro, alla luce del fatto che a lungo andare le vecchie modalità di risposta al disagio non sono più sufficienti, si lavorerà allo sviluppo di un nuovo modello di welfare locale, che ponga sempre al centro la tutela della dignità della persona e che veda i Comuni della zona come i nodi principali di una rete che coinvolga le ASL, il privato sociale e le tante realtà di volontariato di cui è ricco il territorio, nell’ottica dell’umanizzazione dell’assistenza. Dalle sinergie generate tra i comuni e gli altri attori, si potranno garantire risposte più efficaci e coordinate. 

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 20 dicembre 2013 - 16:14:07

Un Territorio in cui Vivere


Stop al consumo di suolo - completamento Centro Storico - integrazione territoriale - sviluppo area Milano-Mortara - decoro urbano


Dal punto di vista urbanistico, lo sviluppo di Cesano è la risultante di una fase disordinata e esponenziale, quella degli anni 60-70 che ha visto la trasformazione di un piccolo centro agricolo in una popolosa cittadina della prima cintura di Milano, e di un periodo, quello relativo agli ultimi 20 anni, di crescita costante ma più contenuta in cui si è lavorato per armonizzare il tessuto urbano.   

E’ degli ultimi 25 anni infatti la realizzazione di strutture pubbliche che caratterizzano e arricchiscono il territorio (polo culturale Villa Marazzi, Centro Sportivi Bruno Cereda, Sala Trasparenza, Scuola di Musica e CesanoLab) e soprattutto l’intuizione del Centro Storico e della relativa isola pedonale. Anche a livello del verde pubblico fruibile la situazione è migliorata: dopo la creazione del Parco Pertini al centro del Comune, si è aggiunto il Parco Natura. Fotografando oggi Cesano Boscone, si può osservare quindi una situazione urbanistica più ordinata e, anche in funzione di ciò, una cittadina più vivibile.   

Restano però dei nodi da sciogliere cui la prossima amministrazione dovrà porre attenzione.
  
In linea generale, Cesano è caratterizzata da una delle densità abitative più alte della provincia di Milano (circa 6.000 abitanti/kmq) e presenta un territorio pressoché saturo, con poche possibilità di espansione urbanistica. Non può passare inosservato il fenomeno per cui all’aumento del numero delle abitazioni disponibili non è seguito un proporzionale incremento degli abitanti, evidenziando quindi un processo di edificazione complesso da interpretare ma di certo non fisiologicamente legato ad una soddisfatta domanda di nuove abitazioni. 

Dobbiamo inoltre tenere in grande considerazione come nella nostra zona in particolare, le grandi operazioni edificatorie, soprattutto in questo momento di grande crisi, assumano sovente aspetti distorsivi legate all’interesse della criminalità organizzata, il cui principale scopo è reinvestire il denaro sporco.   

Oggi dobbiamo necessariamente porre un freno alla cementificazione del territorio

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

Vai a pagina  1 2 3 ...... 24 25 26 27

www.simonenegri.it © 2013
Comitato elettorale per Simone Negri Sindaco di Cesano Boscone
Amministrative 2014

E.Grava