News: Ci Siamo Quasi... il Quarto Anno di Mandato
(Categoria: Cesano)
Inviato da Simone Negri
sabato 11 agosto 2018 - 13:24:39


2giugno_braccio_alzato.jpg
Ultimi giorni prima delle agognate ferie e, in colpevolissimo ritardo rispetto alla scadenza dell’11 giugno di ogni anno, sono a relazionarvi rispetto a quanto fatto nel quarto anno di amministrazione. Il penultimo di questo mandato… Oggettivamente è stato un periodo significativo e caratterizzante del nostro operato. Non credo servano toni trionfalistici che non mi sono propri, ma mi limiterò a mettere in fila, piuttosto che una trattazione esaustiva di ciò che si fa, una serie di risultati raggiunti che reputo di livello per Cesano. Ne scrivo in modo disarticolato, senza una particolare struttura, così come mi guidano i miei pensieri...

I Giardini della Costituzione. Ebbene sì, il 2 giugno scorso, in una giornata memorabile, abbiamo inaugurato quello che negli anni a venire sarà un nuovo polo della città, I Giardini della Costituzione. Non solo viene finalmente dotato il centro storico del parcheggio decoroso di cui necessitava da anni, ma pure di un parco, un luogo di apertura e di passaggio che grazie ai giochi, alle aree cani, al Monumento alla Resistenza e al suo bel verde è entrato nel cuore dei cesanesi che quotidianamente lo affollano.

Aree Urbane Degradate. A distanza di tre anni dalla presentazione del progetto, ad inizio 2018 abbiamo saputo di essere vincitori di un finanziamento di 2.000.000 euro per la riqualificazione dell’area di via Gobetti, comprendente la scuola primaria, l’ex Enaip e la realizzazione di una nuova piazza con alcuni servizi pensati per il quartiere Tessera. Non sappiamo ancora quando ci verranno stanziate le risorse - quasi sicuramente nel prossimo mandato - ma per lo meno non è oggetto dei tagli che hanno subito i progetti del filone “periferie” di cui si discute in questi giorni. Inutile dire che le aspettative per questo piano siano enormi...



Ambulatorio Medico in Quartiere Aspettando questo grande investimento, abbiamo deciso di dotare il quartiere Tessera di un nuovo servizio: un ambulatorio medico. Avviato da qualche mese - finiti i lavori ed ottenuti tutti i permessi dall’ATS - grazie alla collaborazione con Casa di Cura Ambrosiana, ha subito riscosso un notevole successo per le prime prestazioni erogate (soprattutto prelievi del sangue) e ora si sta pensando a come ampliare la rosa dei servizi partendo dai bisogni manifestati dai residenti del quartiere. Pur in controtendenza con la riforma regionale (o forse proprio per quello), abbiamo colto un’esigenza, forte, che c’era.

luci_gobetti.jpgIlluminazione pubblica Al momento il più grande investimento messo in campo da questa amministrazione è quello relativo alla riqualificazione, esclusivamente mediante tecnologia LED, del sistema di illuminazione pubblica. Parliamo di un progetto dal valore di 1.900.000 euro circa, che riguarda tutti i 2020 punti luce del territorio e che è ormai ben avviato (in termini di corpi illuminanti sostituiti siamo al 65% circa). Comporterà risparmi ambientali ed economici nell’ordine del 70% - del 70%!!! - e sta già migliorando l’aspetto notturno del nostro comune, rendendolo più gradevole e sicuro. Ampliando il progetto in chiave smart city (23 hot spot wifi, ulteriori 19 telecamere di videosorveglianza, panchine smart, totem informativi), abbiamo partecipato al bando regionale Lumen, proprio in questo periodo in fase istruttoria a seguito di un ricorso. Dita incrociate.

Innovazione al CS Bruno Cereda Se il finanziamento ottenuto sintetico.jpgper il quartier Tessera è il più rilevante in termini economici e di prestigio ottenuto dal nostro comune, almeno nella sua storia recente, di notevole interesse è anche la cifra che abbiamo vinto, sempre attraverso un nostro progetto, partecipando a un bando regionale per l’impiantistica sportiva. Con questi 214.000 euro abbiamo cofinanziato al 50%, presso il Centro Sportivo “Bruno Cereda” la realizzazione di un campo in erba sintetica, del relativo impianto di illuminazione a LED, la sostituzione del tendone presso la tensiostruttura e alcuni interventi manutentivi di cui il nostro centro sportivo aveva urgente bisogno (resta molto da fare, eh).

Piano di Governo del Territorio Non è un tema che appassiona il grande pubblico, ma è uno dei provvedimenti più rilevanti di un’amministrazione: è lo strumento con cui si modella la città e che più di ogni altro traduce la visione di quello che si vorrebbe essere il proprio paese. Lo sviluppo di un PGT, trattandosi di un documento di pianificazione, è decifrabile negli anni e quindi è progetto per il futuro. Nella variante che abbiamo approvato definitivamente nel mese di maggio, si descrive una Cesano volta alla rigenerazione urbana, reinventandosi spazi e ambiti abbandonati e marginali; si contiene il consumo di suolo, riducendo significativamente (-32% di superficie) le possibilità di nuova edificazione; si cerca, anche attraverso nuovi percorsi ciclopedonali, di riunire il paese; si punta a rinvigorire il commercio di vicinato. 

Differenziare! L’anno trascorso è stato anche decisivo per un netto miglioramento della raccolta differenziata che ha per la prima volta superato il livello del 60% (nel 2012 si attestava al 51.4%, oggi al 63%). Grazie a questi miglioramenti, abbiamo potuto “limare” ulteriormente la TARI che è stata ridotta del 4% rispetto al 2017 e ci siamo potuti permettere nuovi servizi che contribuiscono al decoro della città come lo scooter che igienizza i marciapiedi dalle deiezioni canine. I primi mesi del 2018 sono confortanti e confermano un trend in crescita: siamo pronti per il passaggio alla raccolta puntuale. Credo però che, trattandosi di un processo che per andare a regime ha bisogno di almeno 3 anni, sarebbe improprio impostarlo nel corso dell’ultimo anno di mandato. Chiuderemo affinché chiunque vinca le elezioni possa decidere se intraprendere questa nuova strada a partire dall’inizio del prossimo mandato.

lavori_aiana_grande.jpg
Strade Avendo avuto poche possibilità di intervento per effetto della concomitanza dei lavori sull’illuminazione pubblica e della fibra ottica, non abbiamo potuto fare grandi investimenti in tal senso. Sappiamo che soprattutto alcuni marciapiedi hanno bisogno di interventi urgenti, ma sarebbe stato un inaccettabile spreco di denaro pubblico asfaltare per poi scavare nel giro di poche settimane. Per il momento abbiamo lavorato laddove si poteva: sulle due rotonde, via Milano/Repubblica e via Brunelleschi/Piazza Giovanni XXIII, e sul completamento della via Fontanile Aiana, cantiere fermo da anni che abbiamo fatto ripartire. In quel contesto, abbiamo realizzato una nuova rotonda, che servirà - oltre che per mitigare la velocità - a consentire l’affluenza di traffico proveniente dal quartier Giardino. Se poi dovessimo riuscire a costruire la piscina…Sono comunque programmati rilevanti lavori stradali, che partiranno in concomitanza con la fine degli scavi. In autunno dovremmo riuscire ad asfaltare la via Repubblica (da via Milano a via Pogliani) con i marciapiedi di ambo i lati, e relativamente ai soli marciapiedi, anche la via Roma (da via Milano a via Vespucci).Inoltre ci siamo concentrati proprio sulla sicurezza stradale: alla luce delle risultanze del bilancio partecipativo, sono stati realizzati alcuni dossi, in corrispondenza di attraversamenti pericolosi, vuoi in via Don Minzoni, vuoi in via Vespucci accanto al centro sportivo. A breve ne verrà realizzato uno nuovo sulla via Salvo d’Acquisto.

Refezione Scolastica A settembre 2017 a Cesano Boscone è cominciata, dopo una serie di anni un po’ tribolati, l’era di Cir Food. I risultati sono stati apprezzati dalle famiglie e anche dall’amministrazione che finalmente ha visto ripagati i suoi sforzi: molto è cambiato negli ultimi anni nel settore, grazie alla volontà di andare a bando (con tutti gli strascichi legati al ricorso); al nuovo corso anche del controllo qualità e alle migliorie legate all’appalto, da tavoli e sedie nei saloni-refezione, all’acquisto di nuova attrezzatura in cucina, fino alla chicca della colazione a scuola, un momento di educazione alimentare di grande valore. Per venire incontro a chi è in difficoltà nel pagamento della refezione scolastica, abbiamo istituito un fondo da 40.000 euro che proprio in questi ultimi giorni ha visto chiudersi con successo la fase istruttoria: dovrebbe interessare una trentina di famiglie. Allo stesso tempo, ne avrete letto sui giornali, stiamo contrastando con decisione il fenomeno della morosità legato a chi potrebbe pagare: sono ben 27 i provvedimenti di fermo amministrativo dei veicoli legati al lavoro di Sorit, la società di riscossione coattiva che opera per il nostro comune.

Una biblioteca aperta la sera! Nel programma elettorale avevamo sottolineato come la biblioteca fosse uno dei poli su cui agire per puntare allo sviluppo della vita sociale di Cesano. Presso la Sovraintendenza è in corso di valutazione un nostro progetto di ampliamento dei locali dedicati in Villa Marazzi, con particolare riferimento a un nuovo spazio giochi / avvio alla lettura per i bambini. Ma la novità più rilevante è l’apertura serale della biblioteca, per permettere soprattutto agli universitari, di avere un luogo dove studiare. E’ un progetto reso possibile dalla presenza di un numero consistente di volontari - che colgo l’occasione per ringraziare - coordinati dall’associazione sapientemente dall’associazione L’Incontro. Credo che questo rappresenti un passo in avanti di grande valore per la nostra Cesano anche perché siamo già a 3 sere di apertura alla settimana in maniera continuativa. E i numeri di chi frequenta sono in crescita...

centriestivi.jpgScuola Per quanto riguarda gli edifici scolastici nel corso dello scorso anno ci siamo concentrati su alcune manutenzioni, in special modo ai bagni con la sostituzione dei vecchi sanitari in alcuni plessi, sulla ritinteggiatura delle aule in via Gobetti (aspettando il progettone), su alcuni investimenti relativi alla sicurezza.
Grazie allo scorso bilancio partecipativo, abbiamo potuto acquistare diversi arredi (banchi, sedie, appendini, armadietti, lavagne) che sono stati via via consegnati nei vari plessi: si è trattato di un investimento importante: parliamo di 50.000 euro circa e che ha coinvolto in particolare l’istituto Alessandrini. Parallelamente è in fase di ultimazione il cablaggio di tutti i nostri edifici scolastici, il che finalmente permetterà di svolgere le lezioni sfruttando le potenzialità dei nuovi strumenti didattici e della rete.Dal punto di vista dell’offerta educativa, abbiamo ampliato il centro estivo materne ed abbiamo organizzato, a partire dal prossimo anno scolastico, i servizi di pre- e post- scuola accessibili da alunni di tutti i plessi di Cesano: aiutateci mandandoci per tempo le iscrizioni! Allo stesso modo, da ottobre dovremmo essere in grado di fornire ai due istituti la possibilità di attivare dei corsi pomeridiani presso le scuole medie. Riteniamo infatti che ci sia una grande emergenza educativa sulla fascia degli adolescenti: non basta la scuola ovviamente, ma è chiaro che il pomeriggio è uno dei momenti più delicati e ci piace pensare di poter aiutare le famiglie offrendo delle risposte che partano proprio dall’istruzione. Ci tengo a segnalare il grande successo dei due corsi sull’affettività (con tutte le implicazioni, dalla prevenzione al bullismo all’educazione sessuale) che abbiamo proposto agli studenti dell’istituto Leonardo da Vinci. Tenuti dalla nota psicopedagogista Valerie Moretti, hanno riscosso notevole apprezzamento da parte degli studenti e dei genitori. Per l’anno scolastico 2018-2019 verranno estesi su entrambi gli istituti.

La vivacità culturale! Anche per quanto riguarda l’attività culturale, questo quarto anno è stato particolarmente interessante. Siamo nel bel mezzo dell’estate e proprio in questi giorni si alternano il cinema all’aperto del mercoledì con le serate organizzate dal Rione La Corte: formula collaudata, del resto squadra che vince non si tocca! Nel corso dell’anno abbiamo ospitato, tra gli altri, alcuni eventi di grande livello che mi piace anche solo accennare: dalla grande musica con PianoCity e la serata di musica lirica con il maestro Andrea Mastroni a un protagonista della letteratura noir italiana come Maurizio De Giovanni; il ciclo sulle disuguaglianze ad opera de I Filosofi dell’Oglio che ha visto partecipare Maria Rita Parsi e il Magistrato Fabio Roia; la bella chiacchierata con il giornalista antimafia Attilio Bolzoni. Tra le grandi manifestazioni basta ricordare, oltre alla Festa Patronale che resta la principale, la Notte Blu; il Natale in centro con la pista del ghiacchio; Sonicart, un percorso di scoperta di generi musicali d’avanguardia; la Festa dei 50 anni del quartiere Tessera; lo street food; le straordinarie mostre del Cizanum (Marco Urso su tutti!); Scienza in Villa; senza contare che in occasione del mercato agricolo il Rione la Corte organizza sempre iniziative di grande richiamo.
schena_gente.jpg
Gioco@Perdere Tra le innumerevoli attività dei nostri servizi sociali, è difficile fare una panoramica complessiva perché gli ambiti di intervento sono tanti e strutturati da tempo. Per dare un dato che a me sconvolge sempre ma che credo sia indicativo, vi dico solo che il nostro comune ha 590 persone su cui è attiva qualche forma di assistenza.Nel corso dell’ultimo anno, con il passaggio di Cesano a capofila del Piano di Zona, ci siamo dedicati da un lato a far partire attività e servizi previsti, dall’altro ad organizzare e rinforzare l’ufficio di piano. In questo contesto, mi preme ricordare come particolarmente innovativo Gioco@Perdere, il progetto di contrasto alle ludopatie che ha messo in campo diversi approcci: è stato realizzato uno spot; abbiamo premiato gli esercizi commerciali che hanno rinunciato alle macchinette; realizzato una mappatura fine di quelli che invece hanno installato dispositivi, arrivando ad un’ordinanza in grado di limitare gli orari. Il fenomeno del gioco d’azzardo è stato mappato sul territorio, a partire dalle scuole. Abbiamo anche coinvolto i bambini attraverso dei pomeriggi di gioco nei parchi della zona. Il progetto si è chiuso con un convegno tenutosi proprio a Cesano a cui han partecipato gli esperti dell’università di Losanna. Veramente una bella esperienza e che non a caso ha vinto il primo premio nel relativo bando di Regione Lombardia, anticipando nella graduatoria addirittura i capoluoghi di provincia.

giardino_stellare_centrale.jpgCasa In attesa di capire le esatte tempistiche del nuovo bando per i servizi abitativi pubblici alla luce della nuova legge regionale 16/2016 e del relativo regolamento 4/2017, come piano di zona siamo giunti ormai al terzo bando relativo alla misura 6465. Oltre a coprire un numero consistente delle cosiddette morosità brevi e a reperire nuovi alloggi a canone moderato, ci ha dato la possibilità di mettere in campo una misura non di emergenza, ma di sostegno come quella che ci ha permesso di erogare 1.500 euro a favore dell’affitto di pensionati del territorio. Nel caso di Cesano parliamo di ben 23 nuclei familiari. Questi contributi si vanno ad aggiungere a quanto erogato nel corso dei 3 anni precedenti. Il Sicet ha stimato che per il solo quartier Giardino il beneficio economico ottenuto sia nell’ordine di 1.150.000 euro. Proprio con Sicet e Palladium, negli scorsi mesi abbiamo sottoscritto un accordo di collaborazione
Negli scorsi mesi abbiamo lavorato per preparare un autunno caldo e ricco di opportunità. Verrà aperto infatti un ventaglio di nuove possibilità abitative grazie a bandi che riguarderanno alloggi per genitori separati/divorziati, alloggi a canone moderato in quartier Giardino e alloggi in affitto presso gli stabili del complesso 2CB5 in via Vespucci.
arianna_pista.jpg
Piscina Come noto, a seguito di una manifestazione di interesse, abbiamo ricevuto una proposta di costruzione di un centro natatorio mediante procedura di “leasing in costruendo” in luogo del precedente tentativo. I prossimi mesi saranno decisivi per valutare, grazie al lavoro degli uffici comunali preposti e di alcuni specialisti, se tale progettualità è di interesse o meno per il comune. Al momento non ho sufficienti elementi per dire altro.

Sartoria Sociale E’ attiva da qualche mese l’esperienza della sartoria sociale, un progetto destinato a donne italiane e straniere che abbiano intenzione di fare propri i rudimenti di taglio e cucito, fino magari a farne un mestiere.
Prolungamento M1 Siamo in attesa degli sviluppi relativi al prolungamento della M1 a Baggio. Nei mesi scorsi abbiamo partecipato ad alcuni incontri con il comune di Milano nella figura dell’assessore Marco Granelli e MM. Ci sono diverse ipotesi in campo per lo studio di fattibilità e una di quelle con maggiori possibilità di riuscita sembra essere particolarmente favorevole a noi. Potremmo avere la M1 poco distante dal confine con Milano in almeno 3 punti (via Parri/Ipercoop, ufficio postale di Baggio, Olmi…). Dovremmo avere qualche notizia in autunno perché è intenzione del comune di Milano inviare il progetto esecutivo a Roma entro l’anno. Anche qui, dita incrociate.

Bilancio partecipativo E’ partita nei mesi scorsi la seconda edizione del bilancio partecipativo. Al momento c’è grande riserbo sui progetti presentati dai cittadini e quindi anche io mi atterrò al silenzio. A settembre saprete e vi invito fin d’ora a partecipare con il vostro voto.

CIE Il comune di Cesano Boscone è stato uno dei primi nella Città Metropolitana di Milano a cogliere l’occasione di sostituire le vecchie carte d’identità cartacee con la carta d’identità elettronica. La procedura è decisamente più laboriosa e richiede maggiore tempo oltre al coinvolgimento del Ministero dell’Interno che è poi deputato all’emissione. Questa novità ha raccolto nel corso degli ultimi mesi un notevole apprezzamento da parte della cittadinanza, tanto che non sono pochi che si rivolgono all’ufficio per sostituire il documento ben prima della scadenza.
prato_natura.jpg



Questa news proviene da Simone Negri Sindaco di Cesano Boscone
( http://www.simonenegri.it/news.php?extend.278 )