News: Istituto Leonardo da Vinci: verso la Sezione Sportiva
(Categoria: Cesano)
Inviato da Simone Negri
giovedì 10 gennaio 2019 - 19:30:30


davinci_cupola.jpg
È tempo di iscrizioni: circa 200 coppie di genitori cesanesi dovranno scegliere in quale istituto iscrivere i propri figli per la scuola secondaria. C'è tempo fino al 31 gennaio.

Come sempre, caldeggio la scelta dei nostri due istituti, Alessandrini e Leonardo da Vinci: ci sono corpi docenti solidi e entrambi in questi anni sono cresciuti sia rispetto alla qualità della didattica, sia rispetto alle attività integrative che propongono, anche grazie alla collaborazione con il comune di Cesano. 

Tra le innovazioni piú interessanti previste per l'anno scolastico 2019-2020, mi preme parlarvi della sperimentazione messa in campo dalla Leonardo da Vinci che intende formare una sezione sportiva.

I ragazzi di questo corso per due pomeriggi alla settimana seguiranno lezioni aggiuntive di scienze motorie. Sarà l'occasione per studiare e per cimentarsi con sport come il basket, la pallavolo, il rugby, la pallamano, l'atletica leggera… sono previste anche uscite (es. esperienza di canottaggio) e la partecipazione ad alcune competizioni studentesche.



Si tratta di 4 ore in piú alla settimana che andranno ad aggiungersi alle 2 ore canoniche di scienze motorie.

L'amministrazione garantirà il servizio di refezione scolastica, molto probabilmente nell'adiacente mensa per dipendenti comunali, quindi questi ragazzi non dovranno tornare a casa per pranzo ma usufruiranno di una dieta ad hoc, sempre seguiti ed accompagnati dal personale docente. 

Inoltre, vantando Cesano una realtà ricca dal punto di vista sportivo, credo sia del tutto interessante coinvolgere in questo percorso le associazioni e le strutture sportive locali, con l’impegno di cercare di evitare il più possibile di gravare sul portafogli delle famiglie.

È un progetto a cui tengo molto e di cui ringrazio la preside Schivardi. Da qualche anno, infatti, ragioniamo - ne sa qualcosa anche Don Michele - sulla necessità che le istituzioni dedichino crescente attenzione alla fascia pomeridiana di questi adolescenti. Spesso sono proprio questi momenti a rappresentare un rischio per il percorso educativo e per la crescita dei ragazzi. Si parla di dispersione scolastica, di devianze. Come sempre dico, sono convinto che le famiglie abbiano precise responsabilità che non devono dimenticare. Allo stesso tempo noi istituzioni locali possiamo contribuire,a partire da un investimento sulla didattica a loro rivolta.

Mi piace molto che la scuola possa offrire un ventaglio di attività in grado di trovare l’interesse degli alunni anche in orari che venivano considerati extrascolastici e che queste possano entrare a pieno titolo tra le discipline curriculari, in modo da entrare organicamente nei programmi e da non essere considerate come qualcosa di facoltativo, in più. Mi piacerebbe che prima o poi si possa arrivare anche nelle scuole secondarie ad avere il tempo pieno: c’era anni fa, venne abbandonato per mancanza - allora - di richiesta da parte delle famiglie. A mio modo di vedere oggi sarebbe di interesse ma mi rendo conto che si rivelerebbe molto costoso per il provveditorato agli studi. Inoltre nutro il dubbio, questo sì, potrebbe rivelarsi pesante. In questi termini la sezione sportiva rappresenta di certo un buon compromesso: più ore, ma stimolando maggiormente l’interesse e le aspettative degli alunni.

Teniamo presente che non tutti i ragazzi di quell’età hanno la possibilità (per i motivi più svariati) di praticare qualche sport. E’ bello che se ne occupi la scuola, a mio parere, perché l’attività fisica è essenziale per uno sviluppo armonico del corpo (a quell’età in particolare) e perché la scuola può educare allo sport e ai suoi valori forse con più credibilità di alcune associazioni sportive che puntano solo al risultato e alla competizione. Registro, ahimé, che non tutti i gruppi sportivi aiutano a sviluppare nei ragazzi quel senso di benessere psicofisico e quelle relazioni di gruppo che sono invece fondamentali e che negli intendimenti della mia amministrazione vengono prima del resto.



Questa news proviene da Simone Negri Sindaco di Cesano Boscone
( http://www.simonenegri.it/news.php?extend.294 )