News: #FridayForFuture: Sposo la Protesta dei Giovani
(Categoria: Programma)
Inviato da Simone Negri
venerdì 01 marzo 2019 - 16:49:05


marcia-per-il-clima.jpg
Noi ragazzi degli anni ‘80 siamo ancora sdraiati sull’idea di un mondo monotono, destinato a progredire tecnologicamente ma sostanzialmente fermo, dove ahimé ci sono i poveri, tanti nel sud del mondo, ma ci basta che per loro siano attivi missionari e cantanti. Abbiamo fatto nostra la convinzione di Francis Fukuyama secondo il quale “la storia sarebbe finita” e in realtà facciamo fatica ad accettare che in verità il nuovo millennio ci ha restituito un pianeta sconvolto, magmatico, dove pure l’innovazione è una potenziale minaccia e non siamo garantiti neanche sulla possibilità che nei prossimi anni il globo terraqueo sarà ancora un luogo ospitale per noi.

Sul tema ambientale e dei cambiamenti climatici sono piuttosto pessimista rispetto alla capacità di far percepire cosa effettivamente rischiamo ad un pubblico ampio: molti negano, altri non hanno le basi culturali per arrivarci. Eppure è la battaglia decisiva di questi anni.

Sono rimasto favorevolmente colpito da una recente inchiesta che dice che 8 giovani italiani su 10 sarebbero pronti a cambiare le proprie abitudini e a lottare contro gli sprechi, segno di un’attenzione e di una consapevolezza che i più grandi non hanno.



Seguo inoltre con grande attenzione il movimento che ha avuto origine dallo splendido discorso di Greta Thunberg, l’attivista quindicenne che in un toccante intervento presso la Conferenza Mondiale sul clima, ha lanciato #FridayForFuture, declinando in poche semplici parole il manifesto politico per la sinistra del futuro:

“...voi parlate di crescita senza fine in riferimento alla green economy perché avete paura di diventare impopolari. Parlate di andare avanti ma con le stesse idee sbagliate che ci hanno portato a tutto questo. Ma a me non importa di risultare impopolare, mi importa della giustizia climatica e di un pianete vivibile. La civiltà viene sacrificata per dare la possibilità a una piccola cerchia di persone di continuare a fare profitti. La nostra biosfera viene sacrificata per far sì che le persone ricche in Paesi come il mio possano vivere nel lusso. Molti soffrono per garantire a pochi di vivere nel lusso.
(...)

Voi dite di amare i vostri figli ma state rubando loro il futuro davanti agli occhi finché non vi fermerete a focalizzare cosa deve essere fatto anziché su cosa sia politicamente meglio fare, non c’è alcuna speranza. Non possiamo risolvere una crisi senza trattarla come tale. Noi dobbiamo lasciare i combustibili fossili sotto terra e dobbiamo focalizzarci sull’uguaglianza e se le soluzioni sono impossibili da trovare in questo sistema significa che dobbiamo cambiarlo.(...)

Voi non avete più scuse e noi abbiamo poco tempo. Noi siamo qui per farvi sapere che il cambiamento sta arrivando, che vi piaccia o no. Il vero potere appartiene alla gente!”

I giovani sono tornati in piazza. A milioni, su scala mondiale. E il 15 marzo ci sarà un evento incredibile. Chissà quanti verranno colpiti da queste manifestazioni e come finalmente anche nel nostro Paese comincerà a cambiare opinione sulla necessità impellente di intervenire in modo radicale per preservare la nostra permanenza sul pianeta.
Sono convinto che saremo di fronte a qualcosa di rivoluzionario.

Anche io, per quanto non più (così) giovane, aderirò alla manifestazione e voglio essere conseguente nella mia azione di governo, presente e futura, intensificando la spinta ecologista della nostra amministrazione comunale. 

Intendo dedicare a questi temi buona parte del nostro programma e comincerò a dettagliare le diverse proposte nei prossimi giorni.



Questa news proviene da Simone Negri Sindaco di Cesano Boscone
( http://www.simonenegri.it/news.php?extend.301 )