Dimenticato la password?

lunedì 11 giugno 2018 - 13:42:15

Ma la Piscina?



piscine_olimpiadi.jpg
Quando si parla di piscina a Cesano, si accende sempre qualcosa nella testa di ognuno di noi. Sono sentimenti contrastanti: abbiamo negli occhi ancora il clamoroso fallimento del recente project financing e comunque speriamo di poter avere per il nostro paese una piscina. Forse un giorno… Di fatto, al di là del bel servizio che sicuramente accrescerebbe la qualità della vita del nostro comune, la mancanza di un impianto natatorio è diventata una maledizione da scrollarsi di dosso…

Appena insediati ci siamo trovati a dover gestire questa grana e, condannati a pagare, attraverso una trattativa estenuante siamo riusciti a far addivenire la banca a più miti consigli. Quel 1.650.000 di euro venne letto da molti come un discreto successo benché si trattasse di un oneroso esborso, perchè si partiva dall’esorbitante cifra di 3.800.000 euro per cui era stata sottoscritta una fidejussione a favore della “cordata” Cesano Sport Management.

Come su tutto, ognuno è libero di dire la sua. Meno però di scrivere inesattezze, soprattutto se queste arrivano dai banchi del consiglio comunale: l’ignoranza dei fatti non è ammessa. E si fa brutta figura...

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 05 giugno 2018 - 12:59:12

Politica della Casa: oltre un Milione di euro per il Giardino



giardino_salici.jpg
La Cesano che non si vede. Eppure c’è e riguarda numeri importanti, sia in fatto di persone coinvolte, sia per le risorse messe in campo. Un fenomeno, quello della crisi abitativa, che nel nostro comune, se dovessimo valutare con gli occhi della fisica, consta di due forze che si contrastano. Ci sono innanzitutto tante famiglie, purtroppo in grosse difficoltà nel pagare l’affitto, che subiscono lo sfratto. Dall’altra parte c’è la rete - credo sia giusta chiamarla così - che mette in campo tutti gli strumenti possibili per evitare che le persone finiscano fuori casa. 

In questi anni il fenomeno ha riguardato principalmente il Quartiere Giardino. Ricordo che quando ho cominciato a fare politica, molti conoscenti che lì risiedevano si muovevano per coronare il sogno di una vita: comprare casa. Intorno all’inizio del millennio, molti dal quartiere si sono spostati verso alcune recenti iniziative edilizie a Cesano, oppure verso i paesi del Parco Sud, dove era possibile comprare la villetta, magari con un po’ di giardino, un box ampio, le rose e il barbecue. Nel volgere di una decina d’anni, il quadro è completamente cambiato e il principale flusso che si registra attualmente è verso il quartiere Tessera, alla ricerca di affitti più sostenibili e di maggiore sicurezza abitativa. Qualche mese fa, abbiamo presentato con la proprietà, Sicet e Comitato Inquilini, un bel progetto in Regione. Ricordo che i dirigenti dell’ufficio casa segnalarono questo nostro caso cesanese come un interessante “laboratorio sociale”. 

Se ci si pensa, nel cambio di prospettiva dal voler comprare una casetta all’affollare le graduatorie di Aler, c’è dentro tutta la crisi di questi anni.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

sabato 02 giugno 2018 - 18:06:09

2 Giugno 2018: inaugurazione de I Giardini della Costituzione


il mio discorso


inaugurazione_giardinicostituzione.jpg
Cari Cesanesi

Inaugurare “I Giardini della Costituzione” in centro al paese il 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica. In compagnia delle persone care, quelle con cui collabori quotidianamente, con le Autorità che con compiti diversi dal tuo esercitano le loro funzioni nel tuo stesso territorio. Davanti ai ragazzi delle nostre scuole che spesso ti chiamano per nome. E’ veramente il privilegio più grande che si possa riservare a un sindaco.

E quest’opera rappresenta una grandissima soddisfazione. Ve ne voglio parlare.

Vero è che i lavori hanno occupato diversi mesi e che siamo arrivati fino a ieri. Qualcosa, anzi è ancora da completare. Tranquilli, si tratta di inezie.Ci tengo però a dirvi che l’idea di questa progettualità si è fatta largo tra le polveri dello sterrato nel 2012, quando si decise di abbandonare l’ipotesi di costruire, oltre a un posteggio ordinato, un’imponente struttura polifunzionale per far spazio - invece - a un’area a verde, destinata ai bambini e alle famiglie. 

Con quest’opera abbiamo completato simbolicamente il disegno di valorizzazione del centro storico, avviato nel 2013 dell’amministrazione Brembilla. Ne condividiamo lo spirito e crediamo che non si debba tornare indietro rispetto a quell’intuizione, a partire dalla ZTL, che ci porta ad afferrare quel senso di vivibilità urbana dall’afflato squisitamente europeo. Da oggi, tutti insieme, abbiamo davanti una nuova sfida, quella volta alla crescita, alla fruizione, al rilancio commerciale, al senso identitario di questi spazi. Mettiamoci a lavorare, fin da subito, per un nuovo sviluppo del centro storico.


Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

lunedì 28 maggio 2018 - 16:50:01

Fratelli d'Italia a Scuola



mameli_vigoni_roveda.jpg
Goffredo Mameli morì nel 1849, a seguito di una brutta ferita alla gamba rimediata difendendo strenuamente la Repubblica Romana. Aveva 21 anni e nonostante la giovanissima età stava combattendo al fianco di Giuseppe Garibaldi, agli ordini di un triumvirato composto da Carlo Armellini, Aurelio Saffi e un certo Giuseppe Mazzini.

Quell’esperienza, per quanto con un esito militarmente disastroso, fu una pietra miliare della nostra storia: patrioti provenienti da tutto il territorio della penisola e con idee profondamente diverse (monarchici, liberali, i primi socialisti), unendosi in battaglia con i cittadini romani, cacciarono il Papa, istituirono una Repubblica e poco prima di cadere per mano straniera - loro sì -, emanarono una Costituzione che in quel momento era la più avanzata d’Europa. Non me ne voglia Gramsci, ma fu una guerra di popolo, almeno in quell’occasione.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

lunedì 21 maggio 2018 - 16:21:01

Contributi Volti Al Contenimento Dell’emergenza Abitativa (Dgr 6465/2017): Occhio all’ISEE!



Il tempo scorre e sono gli ultimi giorni concessi per poter presentare la domanda per la dgr 6465, rivolta al contenimento dell’emergenza abitativa. Siamo alla seconda edizione del bando, perché i comuni del nostro piano di zona hanno reperito ulteriori risorse per poter finanziare le diverse misure di questa iniziativa. Parliamo di una cifra addirittura superiore (intorno alle 250.000 euro) a quella che ha visto, relativamente alla sola Cesano, alleggerire 23 coppie di pensionati di 1.500 euro di affitto per l’anno in corso.

Siamo di fronte a una possibilità di certo interessante per molti cesanesi e vorrei che i nostri concittadini la cogliessero.

Delle 4 misure, ne segnalo in particolare due: la prima relativa alla morosità breve, per quelle famiglie che hanno debito con la proprietà dell’alloggio entro i 3.000 euro, mentre la seconda, già citata sopra, riguarda anziani che vivono del solo reddito garantito dalla pensione.

In entrambi i casi Regione Lombardia ha determinato come soglia massima i 15.000 euro di ISEE.


Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

mercoledì 16 maggio 2018 - 16:35:14

Un Accordo di Collaborazione per il Quartiere Giardino



accordo_palladium.jpg
Da qualche tempo ho in mano dei conti che mi hanno fatto particolarmente piacere: grazie alle politiche sulla casa messe in campo negli ultimi 3 anni, l'inquilinato del quartier Giardino - parliamo di oltre 100 nuclei familiari in difficoltà - ha potuto godere di benefici economici che complessivamente ammontano a oltre 1.100.000 euro.
 
Dietro a questo risultato c'è la bravura dei nostri uffici a scrivere dei progetti in grado di attirare finanziamenti, l'efficace utilizzo delle risorse messe a disposizione di Regione Lombardia per i comuni ad alta tensione abitativa, la disponibilità della proprietà Palladium e, soprattutto, l'assidua collaborazione che abbiamo messo in campo con il Sicet e con il Comitato Inquilini. 
 
Avrò modo di parlarne in maniera più estesa.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 11 maggio 2018 - 18:16:43

La Nuova Rotatoria di via Vespucci



rotatoria_aiana.jpg
La via Fontanile Aiana ha subito alterne vicende nel corso della sua breve storia. Dopo il sequestro per via delle infiltrazioni mafiose, sono falliti i plurimi tentativi di far ripartire il piano che era imperniato sulla realizzazione del nuovo condominio e che prevedeva una serie di importanti opere di urbanizzazione. 

Quando abbiamo cominciato il nostro mandato, nel 2014, il tutto era in mano a un fallimento e si stavano già celebrando alcuni processi. A seguito del nostro tentativo di escutere la fidejussione posta a garanzia dei lavori, abbiamo dovuto dolorosamente fare i conti con il fallimento della Confidi che aveva emesso la fidejussione ed accusare, insieme ad altri comuni (pure Milano e Torino), un altro duro colpo: la garanzia emessa a suo tempo - se la memoria non mi inganna nel 2013 - a nostro vantaggio era da considerarsi falsa perché tale società non era in quel momento autorizzata dalla Banca d’Italia. Parallelamente, mi facevo carico dei grandi disguidi patiti in questi anni dai malcapitati condomini che, addirittura, non avevano un luogo dove esporre i rifiuti (pur pagando la Tari) e che da sempre vivono in una via transennata, sporca, con il verde di fronte non curato e tanti altri problemi… non proprio ciò che gli era stato proposto al momento dell’acquisto della casa della vita.

Insomma, non parliamo della piscina - vicina peraltro - ma di certo un altro bel guaio che abbiamo dovuto fronteggiare.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 10 maggio 2018 - 11:14:35

"Sindaco, i marciapiedi!"


Per la sistemazione di diverse strade e marciapiedi bisognerà attendere la fine dei lavori pubblici in corso


illuminazione_viarep1.jpg
Tra le richieste più frequenti che i cittadini mi rivolgono soprattutto quando sono per strada c’è il grosso tema dei marciapiedi.

Questione annosa e che chiaramente fa i conti con l’incapacità economica dei comuni italiani di far fronte, almeno da quando esistono i limiti del patto di stabilità, a una programmazione delle manutenzioni del paese.

Negli ultimi anni - a fatica - si sta cercando di riprendere una certa regolarità, ma chiaramente dobbiamo affrontare alcune difficoltà, non solo economiche.

Sicuramente in questo momento rode e non poco l’impossibilità di non spendere il 1,7 milioni di euro legati all’avanzo del 2017: sono soldi che questo comune ha generato risparmiando sulla propria spesa e ci tocca, per quanto riguarda gli investimenti, tenerli bloccati almeno fino al 2019. Rappresentano in ogni caso risorse preziose per il nostro futuro prossimo: potremo evitare l’accensione di nuovi mutui e/o tenerli da parte qualora avesse degli sbocchi reali il progetto di costruzione della piscina comunale.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

mercoledì 25 aprile 2018 - 09:43:19

Discorso 25 aprile 2018



25aprile18.jpg
Un caloroso saluto a tutti i presenti,

a partire dalle autorità civili, militari e religiose. Un ringraziamento all’ANPI di Cesano che come sempre non lesina gli sforzi per ravvivare la Memoria e per celebrare al meglio questa ricorrenza.

Il 25 aprile vive la contraddizione di essere il più alto momento istituzionale del nostro Paese, rappresentando la Liberazione dalla catastrofe del nazifascismo ma di non aver mai avuto un pieno riconoscimento. Ogni anno siamo a doverlo difendere, sempre con maggiore forza. Sarebbe inconcepibile in altri Paesi.

Anche quest’anno non mancano episodi bizzarri. A Todi il sindaco ha negato il patrocinio all’ANPI con l’accusa di essere di parte. A poca distanza da noi, a Corbetta, la solennità di questa giornata viene dileggiata invitando i manifestanti a svolgere il corteo sui marciapiedi a causa della mancanza della Polizia Locale. Si è scoperto poi che sul percorso previsto non siano presenti marciapiedi. Non dimentichiamo inoltre il solito revisionismo, per il quale il 25 aprile sarebbe la festa di tutti i caduti. Neanche “per la Libertà”, riescono ad aggiungere.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 12 aprile 2018 - 00:49:09

"La mia Wildlife": Marco Urso in Mostra in Villa Marazzi


Il noto fotografo naturalista ospite del Cizanum


urso_cizanum.jpg
Qual è la differenza tra un bravo fotografo e un fuoriclasse? Credo di essere la persona meno indicata per dirlo. Le foto che scatto io sono da vedere… Devo ammettere che però forse posso accennare a una risposta dopo aver assistito alla mostra di Marco Urso in Villa Marazzi e dopo averlo conosciuto.

Probabilmente si è condizionati dal suo curriculum impressionante - più di 150 premi in tre anni tra cui alcuni internazionali di massimo prestigio, come il National Geographic - oppure l’esaltazione comprensibile della Presidente del Cizanum, Elvira, che mi ha confessato: “non hai idea di quanto tempo che sogno di averlo qui!”. Può essere.

Però c’è stato un passaggio, sentendolo parlare, che mi ha colpito. Proprio davanti alle sue foto straordinarie: "io non catturo momenti della vita degli animali. Io fotografo quello che avevo già in testa: devo solo avere pazienza di aspettare il momento opportuno. Si sa che un ghepardo dopo aver mangiato portandosi la preda sull'albero, prima o poi... Dopo qualche ora scenderà per bere. E io lo immagino mentre si riflette nello specchio d'acqua da cui berrà. Sto lì… aspetto proprio di trovarmi poco prima del momento in cui perturberà l'acqua".

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

Vai a pagina  1 2 3 ...... 26 27 28

www.simonenegri.it © 2013
Comitato elettorale per Simone Negri Sindaco di Cesano Boscone
Amministrative 2014

E.Grava