Dimenticato la password?

lunedì 06 febbraio 2017 - 11:53:48

Perché un Bilancio Partecipativo?


Ultimi giorni per votare


scuola_di_atene.jpg
Fino al 14 febbraio ci sarà la possibilità di votare per la prima esperienza del Bilancio Partecipativo di Cesano Boscone collegandosi al sito: http://bilanciopartecipativocesano.it/

Questo processo non parte oggi, come molti di voi sapranno, ma è attivo ormai da mesi: i cittadini sono stati posti al centro. Li si è ascoltati, hanno avanzato proposte, le hanno raccolte in 5 progetti che sono stati sottoposti al voto della cittadinanza.

L’amministrazione comunale ha messo a disposizione 200.000 euro che si sono liberati dalla ricontrattazione di vecchi mutui presso la Cassa Depositi e Prestiti.

Il giorno 16 febbraio, in occasione della discussione in consiglio comunale del Bilancio di Previsione 2017, verranno resi noti i risultati del voto. I progetti vincitori, dopo aver attraversato una fase di elaborazione maggiormente dettagliata da parte degli uffici comunali, verranno realizzati nella prossima estate, a seguito dell’espletamento delle procedure per l’affidamento dei lavori.

Nei fatti, questa formula costituisce  una parentesi di democrazia diretta all’interno dell’attività amministrativa.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 13 gennaio 2017 - 15:29:12

Cereda: ottenuto finanziamento regionale!



campo-sintetico_mini.jpg
Il progetto presentato la scorsa primavera volto ad interventi di riqualificazione del Centro Sportivo "Bruno Cereda" è stato finanziato da Regione Lombardia.

La nostra proposta è stata riammessa a seguito dello slittamento della graduatoria, non avendo alcuni comuni che ci precedevano onorato le scadenze imposte dalla regione. Eravamo tra i primi esclusi. Su 333 progetti presentati sono stati finanziati 45 interventi.

Avevamo puntato in alto. I comuni infatti potevano richiedere fino al 50% di quanto previsto nel progetto a fondo perduto (da 50.000 a 250.000 euro). Nel nostro caso, avevamo presentato una proposta da 500.000 euro e quindi avanzavamo la richiesta di 250.000 euro.

Del resto da anni il nostro Cereda necessita di adeguata manutenzione. L’impianto di illuminazione del campo centrale, ad esempio, è attaccato a un filo - passatemi l'ironia - e gli interventi degli ultimi anni per mantenerlo in vita, a causa di vetustà e furti, possono permettere di affrontare in qualche modo la stagione sportiva, ma non danno certo garanzie sul medio periodo.

Attraverso il bando regionale potremo così aggiungere 214.000 euro ai 250.000 che metteremo a disposizione noi attraverso un mutuo a tasso agevolato con il credito sportivo.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

mercoledì 21 dicembre 2016 - 16:49:46

L'Ecocalendario 2017


Il testo che ho scritto per introdurre l'ecocalendario


ecocalendario_2016.png
L’idea stessa di un oggetto è commisurata al suo uso. Pensiamo a una sedia, a un’abat-jour, a un mobile, a una mela, a una pila per il servizio che ci rendono, per ciò che ci servono. Li consideriamo se funzionanti, ma quando si rompono o sono vetusti, escono dalle nostre grazie e in quanto rifiuti, per noi hanno un po’ smesso di esistere. 

Eppure anche quando pensiamo di esserci liberati definitivamente di loro, dobbiamo pensare che la loro vita continua. 

Soprattutto quando escono dalle nostre case, siamo noi che decidiamo il loro destino. Che poi in fondo è anche il nostro.

Abbiamo una responsabilità enorme, di cui spesso non siamo coscienti, ossia che esiste un legame tra il modo in cui quell’oggetto viene gestito e l’inquinamento e il degrado che quotidianamente provochiamo.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 20 dicembre 2016 - 19:49:50

Anche in Gobetti i bambini ci parlano di Integrazione



recita_gobetti_natale2016.jpg
Suonerà strano ma non vuole assolutamente essere polemico questo mio breve scritto. Nè di rottura. Abbiamo tutti negli occhi le immagini di un TIR che si getta sulla folla di un mercatino di Natale. Un attacco all’Europa, al Natale, alla Felicità. Probabilmente per mano del terrorismo islamico. Fino a qualche ora fa si pensava che il vile attentatore fosse addirittura un rifugiato, accolto in qualche modo - ma pur sempre accolto - dalla grande Germania. Nelle ultime ore abbiamo saputo che il fermato era in realtà innocente. 

Pur non sapendolo ancora - ed è questo il fatto politico più rilevante - la cancelliera tedesca Angela Merkel impartiva a tutti quelli che si cimentano con la cosa pubblica un’altissima lezione: “E’ un giorno duro. Ma continueremo a sostenere chi chiede di integrarsi nel nostro Paese”. In Germania si voterà nei prossimi mesi. Ed è evidente che un’affermazione di questa natura indebolisca - visti i venti che spirano - una figura pur così prestigiosa. 

L’immigrazione è un tema molto complesso. Necessario regolare i flussi. Necessario contrastare in ogni modo le derive della religione musulmana e dell’islamismo. Necessario che chi arriva in Europa diventi europeo, prima nella lingua e nel rispetto delle nostre leggi che sui documenti.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 16 dicembre 2016 - 17:23:54

Che Recita alla Monaca!



20161214_155732.jpg
Ormai ho assistito a più di una recita presso la scuola Monaca dell’ “Istituto da Vinci” e, senza nulla togliere agli altri, si osserva sempre un sforzo senza pari relativamente alle scene, alle coreografie, ai costumi.

In vista del Natale 2016, è stato il primo plesso in cui mi sono recato.

Un bello spettacolo. La qualità e la dedizione cui eravamo già abituati. Molto intrigante e intrecciata la trama: si parte con una famiglia presso un centro commerciale, con i bimbi vibranti per lo spirito natalizio e forse a caccia di un po’ di attenzione da parte degli adulti, e i genitori invece preoccupati a gestire al meglio l’annuale scadenza e incuranti delle esigenze non materiali dei figli. Di colpo l’obiettivo si sposta a 2016 anni fa, focalizzando la Sacra Famiglia. In cerca di un alloggio temporaneo, per trascorrere la notte, Maria e Giuseppe vengono respinti da varie locande e si devono accontentare, al freddo e al gelo, di una grotta.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - 1 Commento - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 02 dicembre 2016 - 19:21:14

Raccolta differenziata: obiettivo 60%, informazione 100%, inciviltà 0%



rifiutiricicli-669x336.jpg
Stavo rientrando a casa in tarda serata. Sarà stata mezzanotte. Ho visto che nei bidoni della carta esposti fuori da un palazzo della mia via. Pieni… sbucava di tutto, soprattutto bottiglie di plastica. Fuorché la carta.
 
Rispetto alla raccolta differenziata esistono due grossi filoni su cui operare. Da un lato, e al primo posto, metto la conoscenza di come effettuarla, dei grandi benefici, sia ambientali che economici che una corretta gestione dei rifiuti comporta. A tanti magari, io per primo, mancano quelle piccole preziose nozioni che potrebbero aiutare a migliorare la qualità dei rifiuti che conferiamo ai consorzi.
 
Dall’altro c’è una buona fetta della popolazione che se ne frega e che non intende spendere neanche un minuto della sua giornata per separare la spazzatura. Quelli per cui deve fare tutto il comune perché non spetta a loro. Quelli per cui fregarsene di tutto e degli altri è comunque una forma di libertà. Dico fin da subito che non voglio assolutamente privarli di questo vezzo. Tra pochi giorni però la loro facoltà di gettare tutto a caso diventerà un lusso: verranno infatti vessati da ripetute sanzioni e perseguiti. La comunità, in questo modo, almeno economicamente non risentirà delle loro cattive abitudini. La loro pessima gestione del rifiuto non è influenzata dal livello di conoscenza (forse di intelligenza sì, ma questo è un altro discorso) ma solo da quanto li si tocca nel portafogli.
 
Vuoi continuare a mettere la plastica nella carta? O continui a sbattere tutto nell’indifferenziato perchè non ti vuoi spremere le meningi? Non c’è problema. Paghi.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

mercoledì 30 novembre 2016 - 17:12:58

Nidi: Aumenta il Numero dei Bambini Iscritti



grafico_bimbi_nido.png
Si è chiuso da poche ore l’ennesimo consiglio comunale dedicato alla scelta di affidare in concessione i nidi. Una decisione difficile, come già detto in passato, ma che ci ha permesso non solo di dare continuità al servizio ma, possiamo dire oggi, di rilanciarlo per gli anni a venire.
 
Non che non se ne dovesse parlare - anzi -, ma purtroppo la discussione si è da mesi incistata sulla questione delle lavoratrici e mai si è potuto discutere nel merito di come cambieranno i nidi cesanesi e cosa di nuovo hanno da proporre. Non sono mancati ieri sera i consueti eccessi cui parte della minoranza ci ha ormai abituati. A tal proposito resto convinto che la politica debba elaborare progetti alla luce della complessità del reale, discuterne e mai perdere il rispetto per l’altrui punto di vista. Quando invece scendono in campo slogan, strumentalizzazioni e si pensa alle Istituzioni come a una piazza in cui fare gli strilloni, beh… concedetemi un po’ di delusione.

Come in altre vicende, è stato reiterata la strategia del “Al Lupo, al Lupo!” e se possiamo tranquillizzare tutti sul fatto che alla fine comunque il lupo non si presenterà, non possiamo esimerci dal dire che diverse false notizie sono state diffuse ad arte e che queste sono state usate nei mesi scorsi nel tentativo di paralizzare l’attività del consiglio comunale.

E così, ieri sera, dopo aver dimostrato nei mesi scorsi - leggi e conti alla mano - che le educatrici non sarebbero state licenziate, che non sarebbero state trasferite dai nostri nidi, che avremmo integrato lo stipendio base fino a coprire il differenziale, che la scelta della cassa previdenziale sarebbe stata opzionale etc; ieri sera ancora le opposizioni hanno voluto mettere sotto la lente di ingrandimento tutte le questioni, sostanzialmente sindacali, che riguardano il personale trasferito.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

mercoledì 30 novembre 2016 - 15:24:45

Bella Cesano (2): il pranzo pro zone terremotate



 pranzo_terremotati_gente_rit.jpg
Tra gli eventi che mi hanno inculcato un po’ di speranza nel corso dell’ultimo weekend, voglio parlarvi del pranzo solidale organizzato dall’amministrazione in collaborazione con la nostra magnifica Protezione Civile e le associazioni Spighe d’Oro e Auser presso il Centro Anziani in Quartier Tessera.
 
Si è trattato di un gran bel momento di solidarietà e compagnia in cui abbiamo avuto la possibilità di raccontare ai presenti la nostra esperienza nel viaggio di settimana scorsa a Montecavallo, paesino del Maceratese presente nella “zona rossa” del sisma.
 
Con una grande attivazione da parte di tutti, nei giorni precedenti sono stati venduti ben 197 biglietti.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

lunedì 28 novembre 2016 - 18:51:11

Bella Cesano (1): la Giornata della Riconoscenza



giornata_riconoscenza_2016_1.jpg
Ci sarebbe da scrivere per giorni sulle buone nuove di questo weekend. Il clima generale è quello che eminenti sociologi fotografano ormai da mesi, ossia di allontanamento dei cittadini dalla cosa pubblica, la frammentazione del senso comunitario a favore di tanti piccoli egoismi, anche territoriali, estremamente locali, di quartiere. Buon ultimo si sta sviluppando il tema della post truth, in italiano la post-verità, secondo il quale non contano i fatti, ma sempre più la loro percezione, per come viene alimentata dai social. Ne parlerò nuovamente.

Con questo sfondo, qualsiasi notizia che interrompe questa narrazione è una boccata d’aria d’alta quota. E come avrò modo di spiegare, negli ultimi due giorni, Cesano mi ha fatto ben sperare.

Nel pomeriggio di domenica ho partecipato alla “Giornata della Riconoscenza”, incontro in cui AIDO, megli ultimi anni con ADMO, cercano di sensibilizzare un pubblico vasto circa l’opportunità di donare gli organi.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

sabato 26 novembre 2016 - 15:10:59

Caro Argo...


La lettera che ho inviato a L'Incontro in risposta a un articolo sul completamento del Centro Storico


progetto_riqualificazione_centrostorico.jpg
Caro Argo,

nell’ultimo numero de L’Incontro mi hai indirizzato una lunga lettera e credo sia giusto che io ti risponda.Il tuo scritto si riferiva in buona parte alle perplessità legate al progetto di riqualificazione dell’area compresa tra la piazza San Giovanni Battista e lo storico ingresso dell’Istituto Sacra Famiglia.

Ricordo che l’anno scorso in questo periodo, alle quotidiane e giustificate proteste dei residenti, si sommava una serie incalcolabile di lamentele circa lo stato del parcheggio: “è mai possibile - si sosteneva infatti dal maggio 2014 - che il comune debba far pagare per permettere il posteggio nelle sabbie mobili?” O ancora: “cosa aspetta il sindaco - perché poi è sempre il sindaco il riferimento degli strali -  ad asfaltare quell’acquitrino?”. Oggi, dopo aver lanciato l’opera, secondo alcuni quei disagi non si sarebbero mai verificati.

Quando lo ho ricordato in consiglio, mi è stato detto che sarebbero bastate lavorazioni meno costose e una sistemazione di massima. Ci sono forze politiche che addirittura criticano il progetto parlando di mausoleo.

Su questo è necessario intendersi. Facciamo un passo indietro. Durante la trattazione del PGT nel corso del secondo mandato del sindaco D’Avanzo fui tra coloro che osteggiarono la previsione di una struttura polifunzionale del valore di 2.500.000 euro (solo per lei, eh!) proprio all’interno di quel perimetro. La vicenda comunque si risolse recependo nel documento di pianificazione la cancellazione di tale edificio e la realizzazione di un parcheggio e di un parco fruibile dalla cittadinanza, con spazio dedicato ai giochi per bambini.

Quindi, a scanso di equivoci, non verrà realizzato nessun mausoleo. La spesa per la realizzazione del progetto approvato nel bilancio di previsione è di circa 900.000 euro (cui vanno sottratti gli oltre 100.000 euro di economia emersi in fase di gara). Cosa c’è di tanto eclatante? Nulla… un’ampia ed ordinata area di sosta con a fianco un giardino ricco di alberi e fiori attraversata da alcuni percorsi e da una bisettrice che collega le due piazze. Oltre ai giochi per i bambini e all’area cani.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

Vai a pagina  1 2 3 ...... 20 21 22

www.simonenegri.it © 2013
Comitato elettorale per Simone Negri Sindaco di Cesano Boscone
Amministrative 2014

E.Grava