Dimenticato la password?

giovedì 13 dicembre 2018 - 23:53:19

Piscina: Perché Sarà un'Altra Storia



piscina_rete.jpg
La notizia di un possibile rilancio della piscina comunale ha scatenato un vivace dibattito nella comunità cesanese e credo che il fenomeno sia assolutamente comprensibile, vista l’attesa ormai storica dell’impianto - se ne parla dagli anni ‘70 - ed il clamore del naufragio del noto project financing di qualche anno fa. E’ evidente che il tema sia entrato con violenza anche nell’agenda politica e che i partiti cerchino di cavalcarlo per i rispettivi interessi. Rispetto al destino di quell’area e sull’opportunità o meno di pensare ad un impianto natatorio, ad oggi, è nota solo la nostra posizione: nessuna delle minoranze ha espresso una visione chiara nel merito ma credo che, anche in vista delle elezioni, qualcosa dovranno dire ai cittadini. 

In questa fase, piuttosto che rincorrere polemiche o scadere nei tecnicismi, a me interessa principalmente spiegare perché abbiamo fondati motivi per pensare che siamo di fronte a una storia completamente diversa rispetto a quella che ci lasciamo alle spalle e che il comune corre rischi minimi e assolutamente gestibili diversamente dal quel percorso che ci fece sprofondare nelle pastoie del decreto ingiuntivo da 3.800.000 euro (poi transato a 1.650.000 euro).

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 11 dicembre 2018 - 18:15:27

Cesano-Baggio: una Visione Sistemica della Mobilità Sostenibile



parco_fontanili_rit.jpg
Più volte ho ascoltato i racconti di vecchi cesanesi che mi spiegavano come per giungere a Cesano da Baggio e viceversa vi fosse solo una piccola stradina non asfaltata e quali problemi dovessero affrontare i dipendenti della Sacra Famiglia residenti nel quartiere milanese nello spostarsi verso casa. 

Lo sviluppo caotico ha poi fatto sì che queste due realtà insediative, peraltro già presenti nel Medioevo, venissero collegate, prestando, come noto, esclusiva attenzione agli autoveicoli: era crescente oltretutto l’esigenza di “scaricare” la tangenziale per via dei tanti pendolari che quotidianamente dovevano entrare a Milano. Conosciamo tutti la situazione: è inutile che mi dilunghi sulla via Gozzoli (poi Isonzo) e sulla via Parri, soprattutto in fatto di sicurezza e di inquinamento. Negli ultimi anni prima il ponticello ciclopedonale in prossimità dell’Ipercoop, poi il nuovo parco dei Fontanili hanno di molto migliorato la zona, ma di fatto hanno contribuito poco al collegamento tra i centri di Cesano e Baggio. Analogo discorso può essere sviluppato sull’altro lato, quello della via Ippocastani (Qre Olmi) e di via Pasubio.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

lunedì 26 novembre 2018 - 12:26:40

Buona la Prima!



serata23novembre18_caruso.jpg
Non c’è granché da scrivere dopo una serata come quella di venerdì. Comincio a ripensarci ora, perché ho avuto un weekend in apnea con alcune iniziative molto importanti quali la Festa dell’Albero, la Giornata contro la Violenza sulle Donne, la divertente commedia “Due grani di pepe” messa in scena dall’Auser, l’inaugurazione del Monumento ai Carabinieri di Trezzano con contemporanea intitolazione della piazza a Salvatore Nicolella, vittima della Camorra. E soprattutto, da buon bergamasco, l’apprezzata polentata dagli anziani de “Le Spighe d’Oro”. 

A dire il vero, ho già un po’ archiviato la serata, preso da questi impegni e da quanto c’è comunque da fare con l’attività ordinaria. Di fatto è una dimensione nuova: se cinque anni fa la campagna elettorale era qualcosa di ben distinto dalla sfera lavorativa, oggi i confini sono molto labili, ma credo che a maggior ragione serva fare attenzione. Fino all’ultimo momento prima delle elezioni non dimentico che sono già sindaco in carica, e questo viene prima dell’essere candidato-sindaco per il prossimo mandato. Non è solo una questione di stile per quanto mi riguarda.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 13 novembre 2018 - 15:17:06

Cesano Guarda Avanti: 812.000 Euro dal Bando Lumen


Il nostro comune mette a segno un grande colpo verso l'innovazione e la sostenibilità ambientale



lumen_banner.pngQuando dici “me la sentivo”. Erano due anni che aspettavamo con ansia la risposta di Regione Lombardia rispetto al bando Lumen. Ed è arrivata, bellissima e nel momento migliore: il comune di Cesano si è aggiudicato un finanziamento di 812.000 euro a fronte del suo progetto per una Cesano Smart.

Sì, un piano di Smart City che nasceva, in realtà, esclusivamente per la riqualificazione dell’illuminazione pubblica. Avevamo il progetto esecutivo pronto. Avremmo dovuto bandire. Siamo venuti a sapere di Lumen, questo bando di Regione Lombardia, che dava la possibilità di finanziare fino al 30% della spesa per rendere le città più” intelligenti”. Non solo illuminazione ma per partecipare erano richiesti sistemi di telecontrollo, videosorveglianza, punti di accesso wifi, colonnine di ricarica per mezzi elettrici… Ci siamo guardati in faccia e ci siamo confrontati sull’opportunità di integrare il nostro progetto con ciò che mancava ai fini della partecipazione all’interessante iniziativa regionale. 

Abbiamo deciso di fare uno sforzo e di provarci.


Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

sabato 03 novembre 2018 - 19:49:40

Discorso del 4 novembre 2018



4novembre2018.jpg
Un caro saluto a Voi Cittadini e alle Autorità Militari e Civili presenti. 

Un abbraccio ai Combattenti e Reduci di Cesano Boscone che collaborano con l’amministrazione, oltre che in questa ricorrenza, a tener viva la Memoria di quei fatti così lontani ma così determinanti per capire la nostra Storia.

Mai come oggi questa data è significativa perché siamo a 100 anni esatti dalla firma dell’armistizio di Villa Giusti a Padova, che sancì per l’Italia la fine della Prima Guerra Mondiale. Festeggiamo l’Unità Nazionale, raggiunta con l’annessione di Trento e Triste, e negli anni è diventato anche il momento per festeggiare le nostre Forze Armate.

Proprio a queste indirizziamo la nostra riconoscenza per il ruolo decisivo che svolgono quotidianamente a tutela della Pace e della nostra sicurezza, a partire dai fronti più lontani, che voglio ricordare, dove il nostro esercito è impegnato in missioni spesso dal forte significato umanitario, come sta avvenendo in Afghanistan e Kosovo sotto l’egida della Nato; in Libano con l’Onu; in Somalia e in Mali per conto dell’Unione Europea. Tutte queste azioni, in un mondo sempre più turbolento e segnato da conflitti, ci stimolano ad assumere incarichi di responsabilità a livello internazionale ed accrescono l’immagine positiva dell’Italia nel mondo.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

domenica 28 ottobre 2018 - 17:33:49

L'Islam e le Sfide della Società Moderna


Presentato dall'Azione Cattolica il libro di Mahmoud Asfa


islam_asfa.jpg
"Dare serenità alle nostre comunità" a questo mi esortava Sergio Daniel, ex sindaco di Varedo e autore della prefazione del libro “L’Islam nelle sfide della società moderna” di Mahmoud Asfa, presentato ieri a Cesano dall'Azione Cattolica, guidata dall'avv. Antonio Delcoco.

Secondo Asfa, architetto giordano da anni in Italia e ambrogino d'oro per la sua attività di dialogo e integrazione, gli occidentali e gli italiani conoscono poco l'Islam - prova ne é il bassissimo numero di testi in italiano - ed è passata l'equazione per cui questa religione coincida con il terrorismo, con i diritti negati alle donne e di un mondo che si vuole bloccato. La stessa parola "jahad" non ha valore per l'Islam e letteralmente significherebbe sforzo, non guerra santa o guerriglia.

In realtà l'Islam é una religione imperniata su una visione di dialogo, moderazione, e che secondo l'autore ha una forte matrice mediterranea. Asfa sostiene che stando al Corano, sarebbero riconosciute e rispettate le altre religioni e che non ci sarebbero problemi rispetto alla laicità dello stato. Su questo, ha ricordato che esistono tante dittature nel mondo musulmano, la principale delle quali é l'Arabia Saudita, ma esistono anche paesi cosmopoliti come il Libano dove esistono ben 17 credi diversi.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 18 ottobre 2018 - 00:48:21

Ulteriori 880.000 euro di Investimenti nei prossimi due Mesi (!)



palestra_liberta_rid.jpg
Come sapete, al di là dell’effettiva capacità di spesa, i comuni italiani devono fare i conti con il patto di stabilità, pur nella sua nuova definizione di saldo obiettivo, che effettivamente ha concesso qualche possibilità in più rispetto al passato.

La nostra spesa per investimento, sostanzialmente, è limitata dal raggiungimento di questa soglia, anche se potremmo permetterci qualcosa in più. Per capirci, senza ovviamente attribuire al paragone nessun valore morale, è un po’ come presentarsi in autostrada con una Golf - non la Ferrari, ma in questo momento il nostro bilancio regge il parallelo con una bella Golf - per dover rispettare il limite di velocità, in un dato punto, di 90 km/h. La Golf, chiaramente, potrebbe permettere di viaggiare a una velocità più sostenuta e tutto sommato in sicurezza, ma la norma obbliga a rispettare tale restrizione. Con il patto di stabilità, è un po’ la stessa cosa.

Per permettere agli enti locali di realizzare maggiori investimenti, i comuni negli scorsi mesi hanno potuto far richiesta a Regione Lombardia di ulteriori “spazi finanziari” per sostenere degli interventi in conto capitale. Cesano, a marzo, ha chiesto 1.293.000 euro di spazi con l’intenzione di aggiungerli al 2.400.000 euro che aveva già saturato con i progetti in corso. Beninteso, quando si parla di spazi, non si parla di denaro contante. Non è un finanziamento! Per tornare all’esempio dell’auto, la nostra Golf è passata su un’autostrada tedesca con limiti di velocità più elevati (e i limiti sono gli spazi). Ma la benzina ce la deve sempre mettere il conducente!


Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 16 ottobre 2018 - 19:09:37

Sicurezza: Verso una Nuova Regolamentazione degli Orari degli Esercizi di Somministrazione


Il Consiglio Comunale ha adottato le linee guida. Verso una nuova ordinanza.


cartello_orari_apertura.png
Mancano ormai pochi giorni alla scadenza dell’ordinanza che regolamenta l’attività dei locali di somministrazione di alimenti e bevande. Come ricorderete, il provvedimento si era reso necessario a causa delle numerose segnalazioni - addirittura esposti di interi condomini - per via del disturbo arrecato dagli avventori di detti esercizi in alcune zone del territorio.

In via sperimentale, avevo emanato un’ordinanza contingibile e urgente che ha coperto il periodo che va dal 1 agosto al 31 ottobre e che, oltre a delle limitazioni alla vendita di bevande alcoliche per asporto e alle attività di intrattenimento rumorose (quali il karaoke), regolamentava gli orari di tali esercizi, obbligando di fatto a una chiusura notturna.

Eravamo consci, ab inizio, della complessità di un provvedimento di questa natura, essendo il settore disciplinato dal decreto “Salva Italia” del governo Monti (DL 201/2011) che ha completamente liberalizzato gli orari e che, pur riconoscendo la possibilità che talune attività possono comportare difficoltà, disturbo e problemi di pubblica sicurezza e decoro, non ha dato seguito a questa attenzione con strumenti di reali efficacia nelle mani delle autorità di pubblica sicurezza.

La legittimità dell’atto, almeno prima facie, è stata comunque riconosciuta dal TAR Lombardia in occasione di un ricorso presentato da un’attività cesanese che si riteneva danneggiata dal provvedimento e ne chiedeva la sospensiva. Nel respingere tale richiesta, i giudici hanno riconosciuto la rilevanza dell’interesse pubblico che l’ordinanza metteva sotto tutela e la mancanza di sproporzione nelle limitazioni adottate.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 12 ottobre 2018 - 16:52:13

Morosità Incolpevole: un Passo Avanti!



giardino_stellare_centrale.jpg
Da anni segnaliamo che che le risorse per la morosità incolpevole trasferite a Regione Lombardia dallo Stato non sono ben impiegate per l'abbondante presenza di residui, legati al mancato utilizzo da parte di diversi comuni - pur considerati ad alta tensione abitativa - delle risorse assegnate.

Nella nuova delibera della giunta regionale, DRG XI/602, si è compiuto un passo avanti che anche noi abbiamo suggerito, attraverso il tavolo ANCI sulle politiche abitative (di cui faccio parte).

Sono stati introdotti due nuovi criteri nell'erogazione dei fondi:
  • il 70% dell’importo in base alla percentuale di avanzamento della spesa sul totale delle risorse trasferite da Regione Lombardia a partire dal 2014;
  • il 30% dell’importo in base alla popolazione in affitto (fonte ISTAT 2011) in valore assoluto

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 09 ottobre 2018 - 12:26:12

Illuminazione: Via delle Acacie e le Sue Sorelle



buio.jpgContinuano ad arrivare segnalazioni relative al buio che ormai da diverse settimane sembra regnare incontrastato in via delle Acacie. Ne arrivano diverse: prima era la volta di via Milano, poi quella di impianti anche non cesanesi, da via Fermi a via Brunelleschi.

Sicuramente c’è un grosso problema, difficile anche da comunicare. Le persone che si lamentano hanno ragione, ma le difficoltà sono oggettive e purtroppo non preventivabili, almeno nelle dimensioni, qualche mese fa.

Va premesso che il comune di Cesano è padrone degli impianti di illuminazione sul territorio solo da qualche mese, quando cioè si è proceduto al riscatto, operazione preliminare all’avvio del grosso progetto di riqualificazione in corso.

Per decenni, dal dopoguerra in poi - credo - tutta la rete, dalle cabine al più piccolo lampione è stata gestita da Enel. Nessun altro ha avuto modo di accedere e di intervenire su questi impianti. Benché si avesse contezza della loro vetustà, si sono potute attestare le loro pessime condizioni solo aprendo i pozzetti e mettendo mano nei cavidotti. La situazione è molto peggiore rispetto a quanto fosse stato preventivato in fase di progetto.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

Vai a pagina  1 2 3 ...... 27 28 29

www.simonenegri.it © 2013
Comitato elettorale per Simone Negri Sindaco di Cesano Boscone
Amministrative 2014

E.Grava