Dimenticato la password?

domenica 03 novembre 2019 - 09:26:42

Discorso 4 novembre 2019



4nov19.jpg
Un caloroso benvenuto alle autorità civili, militari e religiose. Grazie a Voi cittadini che nonostante il maltempo avete voluto partecipare a questo importante momento istituzionale. E un ringraziamento di cuore all’associazione dei Combattenti e Reduci di Cesano Boscone che con attenzione e saggezza ci richiama al senso di questa commemorazione.

Come spesso capita negli ultimi anni, la Festa Nazionale del 4 novembre viene festeggiata in giorni diversi, in corrispondenza della domenica più vicina. Ci troviamo così il 3 novembre che è comunque una data importante: è infatti la ricorrenza della firma dell’armistizio di Villa Giusti, entrato in vigore solo il giorno dopo.

In prossimità di questa celebrazione ogni anno mi domando quali siano i motivi, al di là della retorica, che ci portano a officiarla. In questi termini, diverse amministrazioni comunali, hanno da tempo optato per una rispolverata delle bandiere e qualche manifesto commemorativo.

Invece io ci tengo a ricordarla. E credo abbia valore per diverse ragioni.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

mercoledì 09 ottobre 2019 - 18:44:46

Presentazione Piano di Mandato 2019-2024



piantumazione.jpg
Si dice che in funzione dell’età, cambi anche la dimensione del tempo e la percezione che abbiamo rispetto al suo passaggio. Forse così è un po’ anche a livello amministrativo: un lustro può essere infinito e ricco di iniziative e progetti, oppure può fluire in modo abbastanza insignificante e passivo.

Avendo alle spalle un mandato e sapendo di essere già immerso in uno nuovo, ho piena consapevolezza di quanto fin dai primi mesi si debba mettere al centro un notevole sforzo di pianificazione ed organizzativo. Rispetto al 2014 osserviamo un panorama amministrativo completamente diverso: non dobbiamo fronteggiare le pesanti emergenze che una dopo l’altra avevano affastellato l’inizio del mio primo mandato e il quadro in generale per gli enti locali si è stabilizzato. Abbiamo inoltre a disposizione strumenti - penso ad alcuni regolamenti rivisti recentemente ed al PGT - che nel medio periodo possono garantire vivacità e uno sviluppo armonico al tessuto urbano.


Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 05 settembre 2019 - 18:54:33

Un Appello al Governo Nascente



governo-conte-bis.jpg
Una delle principali lezioni che impari amministrando è che puoi avere le idee migliori del mondo, ma che per vederle realizzate serve tempo e ti devi occupare di tutto il percorso a valle della predisposizione degli importi a bilancio, la cosiddetta “attuazione”.

Succede nei piccoli comuni. Al governo del Paese è tutto amplificato e ancora più difficile. E’ una regola non scritta che riguarda diversi campi, dalle grandi opere ai provvedimenti di carattere sociale. Posso avanzare l’esempio di Reddito di Inclusione e di Cittadinanza: dopo due anni stava finalmente andando a regime il primo quando di colpo è subentrato il secondo: è passato un anno e ancora siamo in alto mare.

In queste ore si sta avviando una nuova esperienza di governo. Mi piacerebbe che prima di mettere in campo nuovi provvedimenti, con ingenti variazioni della spesa e lunghi iter parlamentari e ministeriali, si facesse la cosa più rivoluzionaria: auspico cioè che si passi in rassegna l’elenco delle spesa dei precedenti governi, di qualsiasi colore essi siano stati, e che, qualora i progetti fossero ritenuti di utilità, ci si adoperasse per sbloccarli. A volte manca un decreto attuativo, va rafforzato il team che ci deve lavorare, o semplicemente vanno ritirati fuori dal cassetto.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 08 agosto 2019 - 18:52:05

Il Piano di Zona Sempre più al Centro delle Politiche Abitative



giardino_salici.jpg
Per la prima volta nella mia esperienza da sindaco e durante l’ultimo consiglio comunale, abbiamo subito una critica per le nostre politiche abitative. Ci mancherebbe, ci sta, e sicuramente ci si può sempre migliorare, soprattutto in un settore in cui le persone spesso vivono il dramma di perdere la casa, che magari è conseguente alla perdita del lavoro, ma che incide più in profondità rispetto all’essere disoccupato, mina le basi di qualsiasi certezza, toglie ogni riferimento.

Mi sono difeso mettendo sul tavolo le risorse economiche che in questi anni - direttamente  o indirettamente - il nostro comune ha erogato e i risultati raggiunti che sono figli di una non scontata efficienza nell’utilizzare quanto Regione Lombardia ci mette a disposizione. Ho anche descritto l’impegno con cui abbiamo investito, insieme agli altri comuni, sul piano di zona in tale ambito.

I piani di zona e non i comuni, infatti, sono sempre più i registi a livello locale delle politiche abitative. Nella prima occasione in cui Regione Lombardia (la DGR n. 6465/2017) ha deciso di erogare i fondi relativi a queste realtà sovracomunali è nettamente migliorato l’impiego delle risorse: diversamente dal passato in cui veniva impiegato solo il 20-30% di quanto a disposizione (alcuni comuni neanche un euro), in questo ultimo caso è stato utilizzato ben l’80% del budget regionale

Rispetto ai singoli comuni i piani di zona risultano pertanto più efficienti. Ritengo sia dovuto a due motivazioni principalmente. C’è sicuramente un aspetto organizzativo: spesso non tutti gli enti locali sono organizzati in modo tale da poter dare risposte sulla casa. Se pensiamo ai tanti piccoli comunelli dispersi per la Regione, è difficile che abbiano uffici dedicati. Diversamente il livello organizzativo “più alto” del piano di zona, occupando territori vasti, ha di certo qualcuno che si può occupare anche di casa (anche perché la dgr permetteva una quota di spesa di personale ad hoc). 


Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

mercoledì 03 luglio 2019 - 18:41:07

L'ex-ASL di via Marzabotto verso la chiusura? Vogliamo essere ascoltati!



asl_marzabotto_curiel.jpg
Proprio ieri ho pubblicato sulla mia pagina Facebook un questionario relativo al destino dell’ospedale San Carlo, che, come avrete sentito dire, potrebbe essere sostituito unitamente al San Paolo da un nuovo ed avanzato centro in località Ronchetto, nei pressi di San Cristoforo. 

Sapete anche che la rete dei medici di famiglia è messa in crisi dalla mancanza di dottori, fenomeno di rilevanza nazionale, che anche nel nostro territorio comincia a destare qualche preoccupazione.

Ricorderete inoltre che alcuni mesi fa avevo contrastato l’idea che venisse spostata l’ex ASL di via Marzabotto presso la sede di via dei Lavoratori, sempre a Corsico ma al di là del Naviglio. Rispetto alle mie perplessità nel veder traslare servizi da un centro all’altro - sembrava una margherita: via un petalo per volta - avevo ricevuto una smentita da parte di ATS attraverso la stampa che diceva che in quel preciso momento non c’erano “condizioni adeguate per la riorganizzazione e conseguente riallocazione dei servizi”.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 18 giugno 2019 - 09:54:39

Discorso di Insediamento 17 giugno 2019



insediamento_secondomandato.jpg
Gentili consiglieri, Gentile Segretario Comunale, Cari Concittadini,

Comincia un secondo mandato sul quale io stesso ripongo molte speranze e che auspico ci possa regalare tante soddisfazioni, portando Cesano a crescere ancora e a corroborare il senso di appartenenza dei suoi abitanti, con il sincero augurio che rivolgo a tutti noi di poter vivere una stagione esaltante.

Alle spalle lasciamo un risultato elettorale significativo e in controtendenza, almeno rispetto alle logiche nazionali: a Cesano ha vinto al primo turno il centrosinistra, confermando l’ispirazione politica del governo locale probabilmente di più lungo corso della Città Metropolitana. Di questo ringrazio i tanti cittadini che hanno apprezzato il nostro lavoro nel corso degli anni precedenti e che hanno voluto investirci di un altro mandato amministrativo alla guida della città.

Credo sia giusto però fare i conti con quel risultato con umiltà e con un certo distacco, perché si riparte da capo, per le complessità che caratterizzano un mandato amministrativo in cui non si può mai dare nulla per scontato, per la difficoltà - in qualsiasi campo della vita - di ripetersi innovando.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

domenica 02 giugno 2019 - 15:17:10

Discorso 2 giugno 2019



2giugno2019.jpg
Un caloroso benvenuto alle Autorità Civili, Religiose e Militari intervenute. Un grazie ai ragazzi dell’orchestra Alessandrini che ci aiutano a impreziosire questa cerimonia e ci confermano quanto sia importante il coinvolgimento delle nostre scuole per mantenere vivo il messaggio ed il significato di queste ricorrenze. Queste occasioni ci richiamano alle responsabilità che ne derivano. A noi chiamati a rappresentare il popolo nelle Istituzioni come a ciascun cittadino.

Ben ri-trovati a tutti!

Il 2 giugno 1946 l’Italia scelse la Repubblica, completando così, dopo ben due guerre mondiali e una feroce dittatura, il sogno che guidò tanti patrioti nel tortuoso cammino per l’Unità Nazionale. Quelli che dovettero adeguarsi a una Repubblica nata monarchica, per via dei rapporti di forza, della difficile convivenza con lo Stato Pontificio, per la necessità di organizzare un inedito governo di una Nazione tanto sognata quanto a sua volta inedita, con ampie zone del Paese nel disordine e difficilmente controllabili, assetti economici e sociali da reinventare.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 30 maggio 2019 - 17:31:58

Un Mandato Diverso



festa_sedepd.jpg
Abbiamo vinto al primo turno, ribaltando il risultato delle Europee che anche a Cesano ha visto una netta affermazione della Lega (con lo spostamento di quasi 3.000 voti sui 6.000 che abbiamo preso). Siamo il più grande tra i comuni della Città Metropolitana in cui il centrosinistra si è affermato evitando il ballottaggio e quello a più basso reddito medio. Allo stesso tempo, pur con una rilevante dinamica centro-periferia sul voto - con l’eccezione di solo uno dei 22 seggi - siamo stati avanti ovunque e stabilmente sopra il 40%, anche nei due quartieri. Insomma, il risultato c'è tutto.

Detto questo, domani sera festeggeremo in piazza. E sarà l’Epifania, nel senso che “tutte le feste se le porta via”.
Preferisco tornare ai miei uffici e tenere i piedi per terra. Si apre un secondo mandato carico di aspettative ma che intendo improntare in maniera diversa dal primo.

Sarà un quinquennio di progetti e, spero, di meno emergenze. Se vogliamo far sì che l’ambizioso programma elettorale non si riveli il consueto libro dei sogni, c’è la necessità fin da subito di una pianificazione attenta e di uno sforzo che parallelamente si riversi su più fronti.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 24 maggio 2019 - 16:57:10

Futuro, ossia Scuola



kennedy_bimbi.jpg
Ultimo pezzo prima del voto. Non è un appello, ma voglio parlarvi della Scuola. Perché credo sia l’ambito più rivolto al futuro su cui un’amministrazione comunale può operare. Perché in questi anni sono stato l’assessore all’istruzione e ancora di più ho potuto conoscere questa galassia e rendermi conto di quanto vi sia da lavorare, da investire. Nonostante l’autonomia scolastica, ci sono ampi margini di intervento. Sulle strutture e non solo. 

In questi anni abbiamo destinato agli edifici scolastici risorse crescenti e siamo riusciti anche a dar luogo ad alcune operazioni di rilievo (penso alla Dante Alighieri, ai cappotti di Matteotti e Saragat, alla Leonardo da Vinci, su tutti). 

Parallelamente abbiamo investito su progetti integrativi didattici, introducendone alcuni di grandi valore come “Mio Castello, Mie Regole” e insistendo per ampliare l’offerta sportiva per tutti gli alunni cesanesi.

Sul fronte della refezione scolastica non solo abbiamo permesso - come normale che sia - a tutti i bambini di poter consumare un pasto in compagnia dei propri compagni, ma abbiamo anche istituito un fondo per le famiglie in comprava difficoltà economica.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 23 maggio 2019 - 12:46:36

Capaci... E Noi




strage-di-capaci.jpg
Scorre via l’ennesimo anniversario della strage di Capaci. L’Italia perdeva uno dei suoi uomini migliori, quello che più di chiunque altro, grazie al suo acume, alla sua attenzione, aveva capito come funzionava la mafia, quanto fosse influente, quale grado di organizzazione avesse raggiunto. Il martirio di Giovanni Falcone ce l’ha restituito come un santo civile. E’ diventato insieme a Borsellino l’icona della lotta alla mafia, e a quella gran parte del nostro Paese che è malata.

Non è certo la categoria di persone per cui si possa spendere la frase fatta “è morto semplicemente perché faceva il suo lavoro” perché è del tutto evidente che siamo di fronte all’eroe, quando vi scorgiamo la consapevolezza dei rischi corsi, la solitudine se non addirittura avversione (sicuramente istituzionale), l’incredibile determinazione. Non era solo il coraggio ad essere straordinario in lui, ma anche le sue qualità come magistrato e le sue qualità umane: solo lui riuscì a creare con il pentito Tommaso Buscetta quel clima di stima e fiducia reciproca che gli hanno permesso di far piena luce sul mondo mafioso.

Immagino che Falcone fosse un uomo in grado di sostenere ritmi di lavoro assurdi, seguendo una traccia o un’intuizione. E ne aveva. Fu tra i primi a comprendere ad esempio quale fosse il livello di radicamento della mafia nel Nord-Italia e noi cesanesi dovremmo ricordarcelo perché la famosa inchiesta Duomo Connection partì proprio qua da noi, in quartier Tessera.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

Vai a pagina  1 2 3 ...... 31 32 33

www.simonenegri.it © 2013
Comitato elettorale per Simone Negri Sindaco di Cesano Boscone
Amministrative 2014

E.Grava