Dimenticato la password?

giovedì 03 giugno 2021 - 09:12:16

Discorso 2 giugno 2021



2_giugno_2021.jpg
Buongiorno e grazie per la Vostra partecipazione oggi a questa giornata così importante per tutti noi. 

Il 2 e 3 giugno del 1946 gli italiani decisero per la Repubblica. Votarono in 24 milioni e la scelta repubblicana prevalse per 2 milioni di voti circa. Una vittoria netta, ma non larghissima. Eppure con il senno di poi, intimamente, sappiamo quanto quella decisione fu giusta e quanto insieme a una serie di altre circostanze fu alla base della Pace, dello sviluppo del Paese, del benessere finalmente diffuso nel lungo periodo successivo. 

Dopo 75 anni, l’Italia è di fronte a un’altra epocale transizione. Non di natura istituzionale, ma deve riprendere il cammino a seguito della terribile pandemia del Covid-19. Un morbo che ha sconvolto le nostre vite - e il primo pensiero va ovviamente a chi è mancato e a chi ha sofferto nei mesi scorsi - le cui conseguenze hanno ampiamente esulato dall’ambito sanitario per interessare la socialità, le relazioni, il lavoro ed il reddito, le nostre libertà individuali e per le generazioni più giovani, per quanto possa sembrare spropositata, addirittura il percorso di crescita.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

lunedì 24 maggio 2021 - 18:26:18

I Ragazzi del Falcone-Righi in Campo Contro la Mafia



la_mafia_tra_noi.jpg
Sinceramente non sapevo - non “non ricordavo”, ma non sapevo proprio - che Antonino Caponnetto, a capo del pool antimafia istituito da Rocco Chinnici e “padre di spirito” di Falcone e Borsellino, fosse stato ospite del nostro territorio dopo le stragi.

E’ successo. L’occasione si era concretizzata grazie all’istituto Falcone-Righi in data 4 giugno 1994. Di quell’incontro la scuola ha conservato una registrazione in VHS e oggi quella straordinaria testimonianza - oltre un’ora di intervento - è a disposizione di tutti grazie a “La Mafia tra noi”, il progetto che ha visto attivo un gruppo di ragazzi (credo delle quinte, su tutti la 5B informatica) del nostro istituto e che è stato presentato alla vigilia del 29° anniversario della strage di Capaci.

Per l’occasione la scuola ha voluto con sé noi sindaci e Don Massimo Mapelli, animatore de La Masseria di Cisliano, bene confiscato che è diventato il vero punto di riferimento dell’antimafia del sud-ovest.

Sul progetto ero stato coinvolto qualche mese fa dal Prof. Aldo Guastafierro, come noto, nostro assessore e consigliere negli scorsi mandati, che ha coordinato gran parte delle attività e ci ha messo una passione senza eguali. Oltre a partecipare fisicamente sabato, infatti, noi sindaci siamo stati intervistati sull’utilizzo dei beni confiscati dei nostri comuni e su questi i ragazzi hanno realizzato delle schede, li hanno mappati e georeferenziati in un apposito portale. 

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

mercoledì 05 maggio 2021 - 12:42:27

I Medici-Panda e la Desolazione della Provincia



usman-yousaf-4fo0gcw76so-unsplash.jpg
Mi capita sempre più di frequente di essere ospite dei dibattiti organizzati dal Comitato Sud Ovest Milano - Cittadini a sostegno della Sanità Pubblica. Si tratta di occasioni di confronto molto utili in cui vengono messe a fuoco, in un contesto indipendente dai partiti politici, le principali tematiche che attengono i tanti aspetti della nostra sanità. Credo che il comitato sia nato a seguito della discussa operazione volta a fondere San Paolo e San Carlo in un unico grande ospedale; sta di fatto che oggi è un osservatorio prezioso sulla sanità del nostro territorio in cui si possono sentire diverse voci, dai consiglieri regionali ad esponenti dell’ordine dei medici, dalle rappresentanze sindacali agli immancabili sindaci.

Al di là dell’emergenza Covid (e delle annesse criticità), per conto di tale comitato ho affrontato in diverse occasioni la penuria dei medici di medicina generale (MMG). Non sono un esperto, chiaramente, e la mia resta la prospettiva di un sindaco che parte nelle sue analisi dal contesto in cui opera. Da anni a Cesano siamo impegnati nel tentativo di avere un medico per il quartiere Tessera e questa attenzione mi ha permesso di approfondire, per quanto di interesse, i meccanismi con cui vengono arruolati i medici di famiglia.

Proprio negli ultimi giorni si sta ripetendo un mesto spettacolo cui purtroppo siamo sempre più abituati: decine di famiglie scoprono da un biglietto affisso in vetrina che il loro medico non è più in servizio e si devono rivolgere all’ASST per la scelta del nuovo dottore. Oltre alla comunicazione “rivedibile”, spesso non c’è nessuna scelta da fare: nel migliore dei casi si trova uno sconosciuto cui affidarsi, senza poter condurre valutazione alcuna. Diversi sono stati i messaggi di cittadini sconsolati in coda - fenomeno inedito fino a qualche tempo fa - in via Marzabotto per il medico.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

venerdì 19 febbraio 2021 - 10:56:56

Carenza Medici di Medicina Generale: la Fotografia del Momento



national-cancer-institute-l8twzt4ccvq-unsplash.jpg
Nel corso della recente assemblea dei sindaci del ASST Rhodense è stato affrontato il tema spinoso della mancanza dei medici di medicina generale (MMG) nel nostro territorio.

A marzo 2021 verrà effettuato un nuovo rilievo dei cosiddetti “ambiti carenti”, misurando la disponibilità dei medici considerando uno standard di 1 ogni 1.300 residenti e tenendo conto dei pensionamenti entro il 31/12/2021.

A fine 2020, su 286 posti pubblicati nell’ATS Città di Milano (su circa 2.000 medici) sono stati conferiti solo 126 incarichi, di cui molti legati a medici ancora in formazione. Di fatto i nuovi MMG non sono sufficienti per sostituire neanche i cessati, che lo scorso anno sono stati 181.

Oltre alla crisi della filiera, dalla formazione all’ingresso nello studio, pare aver inciso notevolmente la pandemia che ha visto anticipare il pensionamento di molti medici.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 18 febbraio 2021 - 19:59:15

Sfruttare la Commissione Mensa per Migliorare Insieme la Refezione Scolastica



mensa_bambino_di_colore.jpg
Periodicamente un sindaco sa che esplode qualche polemica sulla refezione scolastica. Diversamente dal primo mandato in cui al centro in particolare c’è stata la presenza di presunti "oggetti estranei" nei piatti, ora si fa riferimento al tema più generico della qualità nel complesso contesto della pandemia (e delle tante restrizioni). 

Critiche, lamentele e suggerimenti ci sono e ci saranno sempre (e sempre verranno ascoltate).

Non mi piace però la piega che sta assumendo la discussione, nel senso che, come sempre, credo di “essere il miglior interprete del mio pensiero” e vi invito pertanto a valutare le mie dichiarazioni - e quelle dei miei assessori - direttamente dai nostri scritti o da ciò che diffondiamo dai canali ufficiali. Non certo da presunti virgolettati su grafiche di avversari politici nè da sbrigativi articoli il cui unico scopo è sollevare polveroni (se non sostenere posizioni di parte).

Con un po’ di esperienza in più - ne ho vista qualcuna in questi anni - ci tengo ad intervenire direttamente nel dibattito di queste ore. 

Va detto che nella preparazione di circa 1.500 pasti al giorno da distribuire su più strutture, può capitare che si verifichi qualche inconveniente. Anzi capita. Nessuno lo nega e da quando c'è questo servizio a Cesano - come in tutti i comuni - arrivano segnalazioni e lamentele. Su numeri rilevanti è fisiologico. 

Il discrimine è capire quando le segnalazioni indicano una situazione tutto sommato fisiologica e quando invece deve scattare una reale preoccupazione. Anche durante la pandemia.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 11 febbraio 2021 - 20:14:51

Vaccinazioni Anti-Covid19: Cosa ho Capito



fontanacsbertolaso019-1.jpg
Ho appena finito di seguire l’incontro promosso dalla Presidenza di Regione Lombardia volta all’illustrazione della campagna vaccinale anti-Covid19. Brevemente qualche informazione che ho raccolto, con il beneficio del dubbio rispetto ad alcuni punti su cui potrei non aver ben inteso / compreso tutto: quindi prendete tutto come indicativo.

Sono già in corso (e in parte terminate) le vaccinazioni rivolte al personale sanitario e sociosanitario e agli ospiti delle RSA.

Il 18 febbraio verrà avviata la campagna per la popolazione degli over 80enni (730.000 persone, di cui il 10% allettate), successivamente partirà per le persone affette da diverse patologie (1.000.000 di persone), infine dopo Pasqua verrà avviata la vaccinazione di massa (6.6 milioni di persone).

In questa prima fase va tenuto conto che bisogna fare i conti con l’approvvigionamento di vaccini non ancora a regime:
  • Settimana prossima disponibili 18.000 dosi
  • La settimana successiva 50-55.000 dosi max
  • Dalla prima settimana di marzo 100.000 dosi disponibili alla settimana

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Programma - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

mercoledì 23 dicembre 2020 - 11:46:01

OPERAZIONE LIDL: E CESANO COSA CI GUADAGNA?



lidl.png
Nel corso della seduta del 17 dicembre scorso, la giunta comunale ha approvato il permesso di costruire convenzionato relativo all'operazione di un nuovo negozio LIDL in via Raffaello Sanzio, per una superficie commerciale complessiva di 2.200 mq. 

Oggi Fratelli d'Italia - in un post "grinchianamente" natalizio - critica aspramente l'operazione, nell'ormai consueta visione medievale del comune, come se fosse una realtà isolata e avulsa dal contesto metropolitano, e con l'idea che qualsiasi superficie commerciale superiore ai 250 mq comporti la chiusura dei piccoli negozi ("il colpo di grazia ai commercianti cesanesi"). 

Ci tengo comunque a ringraziare FdI perché mi dà modo di spiegare un'operazione urbanistica rilevante, che dal mio punto di vista avrà ricadute molto positive sul territorio.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 13 ottobre 2020 - 00:05:57

Negozi di vicinato: pubblicato bando per il sostegno



rotonda_milano.jpg
Proprio mentre il governo sta lavorando a un nuovo provvedimento volto a fronteggiare l’aumento di casi Covid dell’ultima settimana, la nostra amministrazione vara la misura più rilevante sin qui messa in atto per sostenere le attività commerciali locali.

Si tratta di un bando, pubblicato stamane, che, attraverso contributi a fondo perduto, mette in gioco la cifra per noi monstre di 300.000 euro. Per darvi un’idea di cosa stiamo parlando, due anni fa lanciammo un’iniziativa similare che mirava a distribuire 48.000 euro tra nuovi esercizi e negozi già esistenti.

L’attuale bando è rivolto solo alle attività commerciali già esistenti, cui per qualche motivo sia stato imposta la chiusura durante l’emergenza epidemiologica. L’accezione è larga e comprende anche pubblici esercizi (bar, ristoranti) e attività paracommerciali (parrucchieri, estetisti, ...) mentre sono esclusi, tra gli altri, sale scommesse, compro oro, studi professionali, money transfer (...).

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

lunedì 10 agosto 2020 - 22:18:10

Avant de Partir



ferie20.jpg
Giunge anche per me il tanto atteso momento delle vacanze. Mi premeva almeno chiudere il quadro sulle scuole prima di staccare qualche giorno, in modo da preparare i lavori per inizio settembre. Inutile che vi spieghi che alle spalle abbiamo i duri mesi di lockdown e un’attività amministrativa stravolta. Ricordo che dopo uno dei primi giorni dedicati a uno dei primissimi casi sul territorio mi sono lamentato con qualcuno perché non ero riuscito a chiudere ciò che dovevo:  tutta la giornata era “andata via per il Coronavirus”. Peccato che nelle settimane - e addirittura i due mesi seguenti - mi sono occupato pressoché esclusivamente dell’epidemia sul territorio. Vabbò, vita vissuta.

Visto che ultimamente ho scritto veramente poco - rispetto ai miei standard abituali - sull’attività amministrativa, ci tengo a fare il punto prima di partire. Di seguito, in maniera non esaustiva, troverete alcune delle principali opere dei prossimi mesi. Si tratta di progetti su cui abbiamo lavorato con gli uffici in queste ultime settimane e che mi va di raccontarvi.


Strade e marciapiedi. Si è chiusa in questi giorni la gara per l’affidamento dei lavori su strade e marciapiedi per l’importo di 1.000.000 di euro. Si tratta, da quando faccio il sindaco dell’investimento più importante in questo settore, che verrà ripetuto con gli stessi importi anche nei prossimi due anni. E’ chiaro che dopo i tanti scavi, per la fibra e per l’illuminazione pubblica, è necessario un grande sforzo sui nostri manti. Diversi i tratti che saranno oggetto di intervento e distribuiti per il territorio. Parallelamente a questo appalto, grazie a un accordo con 2iReteGas che dovrà rinnovare la rete del gas in via Cavalieri di Vittorio Veneto, Venezia, Redipuglia, San Carlo, queste strade, tra le più ammalorate del territorio, verranno riasfaltate. Parliamo di settembre.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

sabato 08 agosto 2020 - 20:06:39

Scuola: passi avanti verso la riapertura



classe_vespucci.jpg
La ripartenza della scuola a settembre deve necessariamente essere la priorità assoluta di tutte le parti in causa. Dobbiamo garantire il diritto a un’istruzione di qualità ai tanti alunni dei nostri istituti, reduci dalle problematiche - e dai traumi - di un periodo senza precedenti ed assai travagliato. 

Il lavoro che ci attende, lungo tutto il nuovo anno scolastico, dovrà tenere in massima considerazione tanto gli aspetti pedagogici, su cui si fonda il sistema dell’istruzione e che sono passati in secondo piano durante il lockdown, quanto tutte le precauzioni rispetto all’epidemia che, seppur indebolita nel nostro Paese e in Lombardia nel corso delle settimane estive, di certo non è scomparsa e rappresenta ancora un rischio in vista dell’autunno.

Preciso che in questo mio scritto, purtroppo, non troverete probabilmente le risposte che state cercando in vista di settembre, ma cercherò di spiegarvi cosa stiamo facendo e come stiamo cercando di risolvere i problemi che ci sono stati posti, volendo pervicacemente ridurre i disagi per le famiglie.

Riassumo in tre i principali ambiti di intervento: sono gli spazi, il personale e gli orari. Si tratta di vasi comunicanti, nel senso che sono interdipendenti e sono gestiti diversamente e con numerose variabili.

L’amministrazione comunale opera essenzialmente “solo” sugli spazi, mentre qualsiasi determinazione in merito al personale scolastico e agli orari di ingresso e di uscita, al di là di possibili condivisioni o meno, non ci compete.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

Vai a pagina  1 2 3 ...... 32 33 34

www.simonenegri.it © 2013
Comitato elettorale per Simone Negri Sindaco di Cesano Boscone
Amministrative 2014

E.Grava