Dimenticato la password?

venerdì 15 dicembre 2017 - 16:23:07

Casa: Cesano tra i Comuni più efficienti secondo Regione Lombardia


In arrivo ulteriori 52.000 euro per la Morosità Incolpevole


palazzo-regione-lombardia.jpgIn chiusura d'esercizio, Regione Lombardia ha deciso di destinare ulteriori 2.4 milioni di euro per una misura rivolta al contrasto della Morosità Incolpevole. 
 
Nelle modalità di attuazione l'intervento ricalca quelli degli scorsi mesi. L'Assessore regionale Fabrizio Sala a tal proposito dichiara:  "Assegniamo contributi fino a 8.000 euro di contributo se il proprietario accetta di abbassare l'affitto all'inquilino moroso incolpevole in procedura di sfratto esecutivo in corso che abita in alloggi a libero mercato nei Comuni ad alta tensione abitativa e fino a 12.000 euro se deve cercarsi altro alloggio".

Diversamente dal passato, in tale provvedimento è stato individuato un parametro di premialità che riconosce finanziamenti solo ai comuni ad alta tensione abitativa che si siano contraddistinti per aver ben impiegato le risorse assegnate nelle precedenti misure.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

mercoledì 13 dicembre 2017 - 10:00:29

Appello alle Forze Politiche Locali contro i Nuovi Fascismi



25aprile_appello.jpg
Gli ultimi mesi ci raccontano di un susseguirsi di episodi di prevaricazione da parte di gruppi che operano sotto diverse sigle riconducibili all’estrema destra e, neanche troppo coperti da qualche velo di ipocrisia e di debole revisionismo, alle tragiche esperienze totalitarie di fascismo e nazismo.   
 
In buona parte si tratta di gruppi attivi da tempo che però recentemente, grazie al vento che spira in Europa generatosi con la crisi - e con le risposte spesso messe in campo dai governi alla crisi -, non possono più essere considerati residuali vista la frequenza delle loro azioni, la forza economica di dubbia origine che vantano e la capacità di organizzarsi politicamente.   
 
Fortunatamente l’opinione pubblica comincia a percepire l’allarme da questi rappresentato, tanto che ad inizio dicembre, il 46% degli intervistati ad un sondaggio Demos - quasi la metà - ha dichiarato di vedere il fascismo (molto o abbastanza) diffuso nel Paese.   Non mi ritengo in grado di valutare se oggi vi siano rischi per la tenuta democratica. Forse siamo solo alle avvisaglie. Di certo però non paiono così diffusi gli anticorpi.   
 
Chi ha cariche pubbliche, anche a livello locale, ha il dovere di occuparsi di questo problema e di assumere comportamenti di chiara condanna e di distanza rispetto a tali manifestazioni di carattere neofascista e xenofobo.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 12 dicembre 2017 - 10:38:36

Spending Review: I Conti Tornano!



Da qualche tempo sulla pagina facebook del Movimento 5 Stelle di Cesano Boscone campeggia questo post:

#M5S #CesanoBoscone #ParcoSudMI

Gestione virtuosa dei soldi dei cittadini? Riducono i costi?

Qualcosa non ci convince, il conto per le casse del nostro comune potrebbe essere “saltato” a seguito degli 11 incarichi conferiti ai responsabili di settore. L’unico modo che abbiamo per verificare è interrogarli, pertanto abbiamo presentato un'interrogazione/confronto tra gli attuali costi delle funzioni di vertice del comune e i costi quando era in organico la figura del direttore generale abolita per comuni di piccola dimensione.

Vi terremo aggiornati perché, sono soldi dei cittadini!

Detto che è assolutamente un diritto dei consiglieri di interrogare la giunta su qualsiasi tema, permettetemi di preferire uno stile più asciutto, non tanto per il “colore” che in politica ci sta, quanto per il “pregiudizio”.

A tal proposito, mi va di anticipare che non è “saltato” proprio niente e che godiamo tutti di buona salute.
Preferisco però far parlare i numeri perché i cittadini sono assolutamente in grado di farsi un’opinione confrontando le cifre della spesa per il personale.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 28 novembre 2017 - 17:43:02

Perché una Variante Generale del PGT?



pgt_cattura.png
Ogni amministrazione comunale che si rispetti, ad un certo punto della sua storia (che per dargli un nome altisonante siamo soliti chiamare “mandato”), si trova a dover affrontare il tema della pianificazione urbanistica nel tentativo di disegnare, o almeno decifrare, la città del domani.

Sta capitando anche a noi che da circa un anno ci siamo imbarcati in una revisione complessiva del vigente piano di governo del territorio (PGT). Dal punto di vista politico si tratta forse della questione più ostica da affrontare: al di là degli interessi e delle strategie in gioco, gli equilibri sulle singole proposte sono fragili e frutto di grandi mediazioni. Rispetto a un intervento residenziale, ad esempio, non è che basti esprimere con un sì o un no, ma bisogna trovare una formula che regga dal punto di vista della fattibilità economica, che non sia penalizzante per le proprietà, che tenga conto di eventuali ricorsi, che sia compatibile con l’ambiente e con il contesto, anche sociale, in cui è inserita. Insomma, una fatica che ha pochi eguali a livello amministrativo.

Ci sarà - e dovrà essere - modo di parlare della variante generale del PGT che abbiamo discusso ed adottato lo scorso lunedì in un consiglio comunale fiume di 7 ore. Ma prima di tutto mi preme spiegare quali ragioni ci hanno portato ad affrontare questo percorso, al di là delle scadenze e delle nuove normative, che sicuramente ci sono ma che non sono mai la causa scaturente.

Per farlo, devo fare un bilancio del Piano di Governo del Territorio approvato nel 2012 e vigente fino ad oggi.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 14 novembre 2017 - 17:13:45

Visita al Termovalorizzatore "Silla 2"



silla4.jpgTrovarsi davanti 9.000 tonnellate di rifiuti tutti insieme. Corrispondono alla frazione secca raccolta a Milano nel corso di una settimana (a Cesano in un anno accumuliamo 3.360 t). È la scena impressionante cui mi sono trovato davanti insieme al resto della delegazione nel corso della visita al termovalorizzatore "Silla 2" di Figino.

Ho sempre avuto un'accesa curiosità rispetto a questo mostruoso gigante e, soprattutto da quando sono sindaco a Cesano, ho voluto sapere quali effetti sulla salute può avere, in funzione delle sue emissioni.

Nel pomeriggio di sabato, grazie all'invito di un Comitato di Figino guidato dal signor Siro Palestra, dell'ing. Salvatore Crapanzano e dell'assessore Marco Granelli di Milano, ho potuto saperne un po' di più.

Vi preannuncio che ho rivisto non poco le mie credenze sui termovalorizzatori: li avevo sempre considerati come la peste bubbonica perchè temevo gli effetti delle emissioni sulla salute. Questi giganti non sono a impatto zero e non possono esserlo. Bruciando rifiuti, inoltre, emettono CO2 e risultano clima alteranti. Ma nei termini dell’inquinamento dell’aria,  grazie alle tecnologie attuali, sono tollerabili e il calore che generano viene spesso impiegato per il teleriscaldamento.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

sabato 04 novembre 2017 - 09:23:56

Discorso del 4 novembre 2017



4novembre17.jpg
Cari Cittadini,

Un saluto alle autorità civili, religiose e militari presenti. Un ringraziamento ai ragazzi dell’Istituto “Leonardo da Vinci” che ci accompagneranno musicalmente, insieme alla banda di Cisliano, nel corso di questa bella cerimonia.

Celebriamo oggi le Forze Armate e l’Unità Nazionale, dato che, a seguito della cosiddetta “vittoria mutilata” della Prima Guerra Mondiale, al Regno d’Italia furono annesse Trento e Trieste, portando così a compimento il progetto Risorgimentale.

Nel centenario della disfatta di Caporetto, i venti di guerra sono lontani, per effetto sì di oltre 70 ininterrotti anni di pace, ma pure dello spostamento dell’asse degli equilibri mondiali verso l’Oceano Pacifico, con l’Europa, gigante assonnato, solo spettatrice nelle dinamiche che determineranno i nuovi assetti planetari. La scintilla delle prime due guerre mondiali è brillata nel Vecchio Continente e gli anni della Guerra Fredda hanno visto nell’Oceano Atlantico la cerniera del blocco occidentale. L’avvento dei nuovi protagonisti asiatici e il ritorno della Russia sullo scenario mondiale ha dapprima riacceso il Medioriente ed ha poi determinato nuove turbolenze nucleari. Tali episodi devono rappresentare per noi tutti un campanello d’allarme perché non possiamo affermare di esserne completamente avulsi alla luce del fatto che, attraverso il coinvolgimento di altre potenze, potrebbero comportare lo scivolamento verso un nuovo terribile conflitto atomico. Speriamo che la ragionevolezza prevalga  sulla volontà di potenza.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 02 novembre 2017 - 12:02:47

Casa, Casa,Casa



affittasi-casa.jpg
Quando ti capita di svolgere un’esperienza come quella da sindaco, ti rendi conto che ti trovi ad avere una visione e un livello di conoscenza diversi del paese che amministri. Non intendo migliori, ma diversi senz’altro. Un po’ perché ti devi occupare di questioni che mai avevi affrontato, un po’ perché hai a che fare con persone che diversamente non avresti avuto modo di incontrare.

Da questo punto di vista credo sia emblematico il tema della casa. Sono reduce da un pomeriggio di colloqui con i cittadini e, al di là delle peculiarità di ognuno, anche oggi in quasi tutti i casi mi son trovato a parlare di problemi abitativi. Dico “anche” perché da 3 anni a questa parte, con mia grande iniziale sorpresa, è la preoccupazione principali delle persone che ricevo. Ho sempre considerato questo aspetto come una conseguenza diretta della mancanza di lavoro ma con il tempo ho maturato una visione leggermente differente. E’ chiaro che spesso tali disagi sorgano in assenza di un’occupazione stabile, ma con l’esperienza mi sono convinto che su questo quadro incidano pesantemente le lacune delle politiche inefficaci e insufficienti promosse nel settore nel corso degli ultimi anni.

Chi ha problemi con la casa non sempre ha problemi con il lavoro. Spesso si ha a che fare con persone occupate e con bassi redditi, oppure e frequentemente con casi di separazioni/divorzi. Inoltre, chi si trova a non avere più una casa si sente più precario rispetto a una persona senza lavoro. La percezione è peggiore: ho raccolto testimonianze di chi si è trovato a far subire il trauma dello sfratto ai figli; ad essere ospitato da parenti o amici; ad avere i mobili con i vestiti in qualche box o magazzino; a dover andare in posta per sapere se gli è stata recapitata lì qualche lettera, non avendo più una residenza propria.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

giovedì 21 settembre 2017 - 12:19:55

Un Nuovo Sportello Antiviolenza nel Corsichese



sportello_antiviolenza.jpg
Siamo scossi quotidianamente dalle notizie relative ad episodi di violenza sulle donne. I media ultimamente ne parlano con maggiore frequenza, ma si tratta di un segno di attenzione per un fenomeno che da sempre è a livelli allarmanti e che purtroppo si fa fatica a far emergere anche in virtù delle complicazioni psicologiche e affettive che comporta, oltre al grande senso di smarrimento.

Spesso le forze dell'ordine come pure le sedi istituzionali sono percepite come troppo distanti e con barriere difficilmente superabili che possono dissuadere la donna, visto il momento delicato, dal denunciare violenze, pressioni, maltrattamenti.

Per questo è importante poter usufruire a livello territoriale di realtà come gli sportelli antiviolenza, strutture che rendono più semplice l’avvicinamento, il supporto e l’orientamento di queste persone, all’interno di una rete vasta che ha come riferimento ultimo la Regione. In questo ambito il nostro distretto fa parte della rete di Rozzano che annovera anche i distretti di Rozzano appunto e di Pieve.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

martedì 19 settembre 2017 - 12:19:40

Intervista a L'Incontro


Riporto il testo dell'intervista rilasciata al noto periodico locale in data 19 giugno


fontana_pertini.jpg
Aggiornamento di metà mandato e il futuro della giunta Negri Cosa siete riusciti a fare e cosa no Partiamo da una fotografia della situazione, in questo periodo stanno partendo diversi progetti qualificanti per il comune e la situazione economica è oggi serena. Abbiamo cominciato con l’assillo dei conti perché nel 2014 la prospettiva era quella di non rispettare il patto di stabilità, a settembre è arrivata la mazzata del decreto ingiuntivo della piscina, ma tutto sommato la revisione delle spese ha portato importanti risultati.   

Cosa intendiamo per revisione della spesa? Una revisione sostanziale dei principali appalti che erano in essere a Cesano Boscone. Un esempio è il servizio di igiene ambientale: abbiamo indetto la gara (non eravamo soddisfatti del servizio di Area Sud tra l’altro), ha vinto San Germano Derichbourgh con un risparmio di più di 600.000€ (su 3mln) e conseguente riduzione della TARI. Abbiamo rivisto gli appalti della mensa, del verde, della fonia e quello relativo alla flotta aziendale: abbiamo 12 mezzi (in loco di 21) passando da 210.000€ a 70.000€ annui. Inoltre siamo intervenuti per rendere più trasparenti e accessibili gli interventi a livello sociale.   

Non è che questa rivisitazione degli appalti porta al massimo ribasso e quindi una decadenza dei servizi?
per esempio la gestione del verde?
Le caratteristiche sono le medesime e tendiamo a non ricorrere al massimo ribasso. Sul verde l’anno scorso c’è stato un momento di vuoto nel passaggio tra un operatore e l’altro. Se guardate oggi Cesano, i tagli dell’erba sono a regime rispetto agli altri paesi   

Sappiamo che era stato proposto di fare un patto unico con altri paesi per la gestione AMSA?
Non è possibile perché per forza bisogna fare una gara di evidenza pubblica

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

lunedì 14 agosto 2017 - 16:36:11

A ridosso del Ferragosto... degli Ospiti Prestigiosi



linfen_delegazione.jpg
Via mail si riceve un mare di spam. A volte queste mail sono verosimili. In un primo momento avevo dato questo valore a una richiesta da parte di una sedicente delegazione cinese che, composta da diverse autorità, ci proponeva a nome della remota località di Linfen una discussione su non meglio precisate tematiche ambientali.

Pensando che si trattasse effettivamente di spam, di fronte alla segreteria che mi sottoponeva il caso, ho comunque invitato a rispondere. Nel frattempo mi veniva riferito che in passato, sempre attraverso la stessa agenzia, si era già tenuto un incontro con una delegazione cinese.

Pochi giorni dopo, gli uffici avevano già organizzato la riunione nel dettaglio. Come spesso capita per questioni di tempo, tutto confermato, fissato in agenda il 14 agosto nonostante il comune deserto per ferie e con l’alert di approfondire la faccenda almeno il giorno prima. 

Non a caso, la scorsa settimana mi sono messo a studiare la questione. 

Linfen in realtà non è un piccolo centro ma una vera e propria città della Cina. Diremmo anche “una grande città”, dato che ospita 4 milioni di abitanti (e Roma 2.5), ma da quelle parti è uno dei 102 capoluoghi con più di un milione di persone. Cercando su internet, è emerso che si tratta anche di uno dei contesti più impattati dal punto di vista industriale, essendo sede di diverse produzioni “pesanti”, tra cui quella del carbone. Ho cominciato a capire che non avevamo  a che fare con una richiesta velleitaria… e soprattutto che, pur nei limiti delle nostre possibilità - soprattutto il 14 agosto - sarebbe stato per noi prestigioso.

Continua a leggere...
   Facebook MySpace Digg Twitter

Inserito da Simone Negri in Cesano - Lascia un commento prima dei tuoi amici - Stampa veloce crea pdf di questa news

Vai a pagina  1 2 3 ...... 23 24 25

www.simonenegri.it © 2013
Comitato elettorale per Simone Negri Sindaco di Cesano Boscone
Amministrative 2014

E.Grava